Quantcast

Chiusura via Comoli, PD: “Cittadini esasperati dalle continue interruzioni stradali”

Rondinelli: “Perché non si è sfruttato il periodo del lockdown per portare avanti i tanti lavori o gran parte di essi?”

via comoli chiusa

La chiusura al traffico di via Comoli, per alcuni lavori ad un tombino, hanno scatenato la reazione del Partito Democratico. “Sono mesi -attacca il capogruppo Alessandro Rondinelli– che la pazienza dei cittadini viene messa a dura prova a causa delle continue interruzioni stradali. In un anno difficile come il 2020, dove il Covid sta chiamando ognuno di noi a prove difficili, le continue interruzioni stanno portando all’esasperazione intere famiglie che per portare i propri figli a scuola o semplicemente andare a lavoro, si trovano a dover stare mezz’ore in auto”.

Come abbiamo scritto, l’ultima interruzione è quella di via Comoli, rifatta pochi mesi fa e nuovamente chiusa al traffico ieri e oggi, con la speranza che i lavori si concludano per tempo.

“In via Tito Speri -aggiunge Rondinelli- i ritardi continuano, su via Fossalone la gestione è stata rivedibile, con aperture e chiusure continue: visto che alcune attività non si sono mai fermate, perché non si è sfruttato il periodo del lockdown per portare avanti questi lavori o gran parte di essi? Si è almeno immaginato di farlo? Le riprese di lavori già fatti in vita Comoli o Fossalone chi le dovrà pagare? Tutte domande che meritano delle risposte” conclude Rondinelli.

di
Pubblicato il 20 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore