/ Verbania

Verbania | 27 maggio 2023, 17:20

“Dall’incontro pubblico voce unanime: dialogo, non imposizioni, per il bene della città”

Verbania Futura: “È questo il segnale arrivato da cittadini ed operatori commerciali su riqualificazione delle piazze e piano parcheggi voluto dall'amministrazione”

“Dall’incontro pubblico voce unanime: dialogo, non imposizioni, per il bene della città”

“Dall’incontro di giovedì sera si alza una voce unanime: basta imposizioni senza confronto, dialogo e condivisione per il bene della nostra città”. È quanto ribadisce Verbania Futura dopo l'appuntamento pubblico “Parliamone insieme”, organizzato a palazzo Flaim dal gruppo civico e consiliare di minoranza. “È questo il segnale -sottolinea Verbania Futura- arrivato dai tanti cittadini ed operatori commerciali presenti, con i quali c'è stato modo di sviluppare un confronto a tutto campo su alcuni dei principali temi di attualità della Città”.

Al centro della serata la riqualificazione delle piazze e i piani per i parcheggi  cittadini voluti dall'amministrazione Marchionini. Questo in sintesi il resoconto del gruppo civico sui temi affrontati.

Piazza Ranzoni a Intra: è prevista una spesa di 5,3 milioni di euro per sostituire la pavimentazione esistente in porfido ma senza aver prima risolto il problema della viabilità e togliendo 60 parcheggi tra il vecchio imbarcadero e palazzo Flaim senza averne prima costruiti di nuovi. Il PNRR impone l’ultimazione dei lavori per il 31.03.2026: chiediamo oggi a distanza di mesi dall’avvio del cantiere un dettagliato piano di cantierizzazione, un cronoprogramma che preveda la sospensione dei lavori nella stagione turistica e l’individuazione di una nuova area adibita a parcheggio per tutta la durata del cantiere, oltre che sostegno alle attività economiche interessate dal cantiere

Piazza F.lli Bandiera a Intra: è prevista una spesa di oltre 9 milioni di euro per chiudere il pozzo di captazione dell’acqua per trasformare l’attuale parcheggio gratuito in un parcheggio sotterraneo a pagamento senza aggiungere un posto auto a quelli esistenti; è previsto un cantiere di 965 giorni: Per 3 anni dove si metteranno le auto (200 posti) e dove si farà il mercato? Oltre 700 verbanesi hanno già firmato la nostra petizione per chiedere una modifica al progetto che andiamo chiedendo dal giungo 2019.

Parcheggio di Via Crocetta a Pallanza: per sostituire i 70 posti auto soppressi in Piazza Garibaldi; 5 milioni di euro di lavori per soli 97 posti auto pubblici nuovi. Dalle forti preoccupazioni emerse da parte dei residenti che sono intervenuti è derivata piena condivisione alla nostra proposta di istituire un tavolo di confronto tra Amministrazione Comunale, gruppi consiliari e i residenti di Via Crocetta per individuare e condividere, senza imposizioni dall’alto, una soluzione che riesca a conciliare l’esigenza di realizzare i nuovi posti auto con le legittime preoccupazioni dei residenti (ad esempio viabilità)

Piazza Garibaldi a Pallanza: forti critiche sia per il deludente esito complessivo dei lavori sia per la soppressione dei posti auto esistenti senza aver prima realizzato il nuovo parcheggio. Un nuovo parcheggio che Verbania Futura sostiene sin dal 2019 che avrebbe dovuto essere realizzato nella “ex Caserma” dei Carabinieri a Pallanza: un immobile di proprietà del Comune e posto nelle immediate adiacenze del lungolago. In ogni caso per almeno i prossimi 2 anni Pallanza non avrà nuovi posti auto; le legittime preoccupazioni degli operatori commerciali sono state sottolineate dalla necessità, da noi proposta e condivisa dai presenti, che sino a quando i nuovi posti auto non saranno realizzati e fruibili, si sospenda qualsiasi previsione di ZTL su Piazza Garibaldi, mantenendo la fruizione delle aree di sosta.

“Il metodo dell’imporre dall’alto decisioni e scelte di forte impatto, senza preventiva condivisione e confronto con chi vive quotidianamente la Città, è un metodo fallimentare; e questo è il metodo sin qui seguito da questo Sindaco, da sempre chiuso al confronto e alla condivisione delle decisioni importanti per la nostra Città. È giunto il momento di dire basta e dall’incontro si è levato un messaggio chiaro al Sindaco affinchè apra al dialogo e all’ascolto non solo delle minoranze, ma anche dei cittadini” conclude Verbania Futura.


Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore