/ Attualità

Attualità | 25 maggio 2023, 18:00

Orta San Giulio: nutrimento per lo spirito

L’annullo filatelico per i Borghi più belli d’Italia

Immagine di copertina tratta dal sito “I borghi più belli d’Italia”

Immagine di copertina tratta dal sito “I borghi più belli d’Italia”

Dopo la bandiera arancione del Touring Club d’Italia, Orta festeggia ora il titolo dei “Borghi più belli d’Italia” nell’ambito della rassegna culturale “Ortainarte”. Per questo bellissimo paese non ci sono abbastanza aggettivi che possano descrivere la serenità che è in grado di trasmettere. L’animo in questo borgo si rigenera, si eleva alle massime vette del vero senso della vita. Quest’anno l’Amministrazione Comunale, con la collaborazione del Rotary Club Orta San Giulio, ha deciso di valorizzare al meglio uno dei tesori di questo territorio, il Sacro Monte. Un progetto volto a evidenziare, al di là dei consueti percorsi turistico-culturali di Orta San Giulio, un vero e proprio scrigno di spiritualità, immerso in una natura quasi incontaminata, dove il tempo diventa una variabile indipendente, dimenticato di fronte ad una meraviglia dove l’opera dell’uomo si fonde con quella del creato. I primi passi saranno quelli dell’illuminazione di due delle cappelle del Sacro Monte e la manutenzione conservativa di questi edifici dal valore inestimabile.

Il programma, articolato in un percorso ben studiato tra cultura e musica, vedrà nei giorni 26 e 27 maggio la presenza di Vittorio Sgarbi e un momento musicale per raccogliere fondi per l’Emilia-Romagna (Antonella Ruggiero non potrà essere presente per un problema di voce) e andrà a sottolineare momenti di sapere e di riflessioni che solo cultura e musica sono in grado di suscitare.

L’annullo filatelico

Sarà anche l’occasione per vedere l’emissione di uno speciale annullo filatelico che sottolineerà il titolo di “Borgo più bello d’Italia”. Con la collaborazione di Poste Italiane verrà prodotta un’impronta che riporta il logo dell’Associazione Borghi più belli d’Italia e lo stemma comunale, completata dalla descrizione “Ortainarte: cultura, arte, storia e territorio – 26.5.2023 – 28016 Orta San Giulio (No)“

Il servizio temporaneo a cura dell’Ufficio Postale di Novara – sportello filatelico, verrà attivato il giorno 26 maggio dalle ore 14,00 alle ore 20,00 in Località Sacro Monte. A corredo sono state realizzate due speciali cartoline filateliche che raffigurano l’isola di San Giulio ed una delle cappelle del Sacro Monte. Due oggetti filatelici che impreziosiranno non soltanto le raccolte dei collezionisti ma anche tutti i turisti che quel giorno saranno presenti ad Orta San Giulio. L’annullo sarà poi disponibile per i successivi 60 giorni presso lo sportello filatelico di Novara, Largo Costituente, 4 per essere depositato poi nel Museo della Comunicazione di Roma ed entrare a far parte della collezione storico postale.

Le parole del Sindaco

Di questa iniziativa filatelica e, più in generale, di “Ortainarte” abbiamo parlato con il Sindaco, Giorgio Angeleri, autentico innamorato di questo borgo prima ancora che amministratore pubblico.

Sindaco Angeleri, immagino sia un onore vivere ed amministrare Orta San Giulio: lo leggiamo in ogni sua frase quando parla di questo meraviglioso borgo.

Certamente con orgoglio e con grande onore tutta l’amministrazione dedica con passione e impegno a mantenere viva la nostra comunità e a migliorare sempre la qualità di vita. Orta è un Bene Comune di tutti e in quanto tale noi ci sforziamo per renderlo sempre più accogliente per tutti e soprattutto per le famiglie e le nuove generazioni. Sosteniamo l’istruzione mantenendo i vari ordini scolastici, dal micronido alle scuole medie. Le scuole materne ed elementari seguono gli insegnamenti Montessori. Orta San Giulio non è solo un luogo da visitare ma da vivere.

I piccoli borghi rappresentano un valore inestimabile per la nostra Nazione, ma anche una responsabilità nel tramandare alle generazioni future un patrimonio irripetibile. Con quale spirito affronta questo impegno quotidianamente?


Sempre con lo spirito di servizio e di relazione con il prossimo. È un cammino che si deve fare insieme per condividere le difficoltà e risolvere problemi per dare sempre un sorriso alle persone. Nei piccoli borghi i rapporti umani sono sempre più valorizzati e la cura del territorio viene sentita con maggior sensibilità. Per tutti noi è uno stimolo a fare sempre meglio.

La scelta di integrare l’offerta turistica di Orta con la valorizzazione del Sacro Monte (ricordiamo, Patrimonio dell’Unesco) appare più di una semplice proposta e mira a dare il giusto risalto ad una vera e propria oasi di pace e serenità che chi arriva dalle metropoli cerca come, mi permetta il paragone, come una fonte dissetante.


Orta San Giulio ed il suo patrimonio di bellezze attirano tantissimi turisti da tutta l’Europa e direi da tutto il mondo; vogliamo valorizzare tutto il territorio ed in particolare il Sacro Monte in quanto unico nel suo genere, dedicato a San Francesco d’Assisi, viene chiamato anche l’Assisi del Nord Italia. Con le sue venti cappelle, si entra in un giardino ricco di arte e cultura in un’atmosfera piena di spiritualità e di serenità dove ognuno può ritemprarsi e ritrovare un equilibrio e una pace con il mondo. Il messaggio di San Francesco “ama tutto il Creato”.

In tal senso, in tema di eredità morale, state cercando di coinvolgere i giovani nelle opere di ristrutturazione e manutenzione conservativa. Un grande gesto con un respiro verso il futuro che vi fa onore.


Ci sono tantissime opportunità lavorative, e le maestranze di una volta non si trovano più. Dobbiamo proporre percorsi formativi sul mantenimento e ristrutturazione dei nostri beni per dare nuovi sbocchi professionali/artigianali che tutelando il nostro patrimonio, facciano apprezzare la qualità delle opere che ci sono state tramandate da secoli. Questo Bene Comune di bellezza, spiritualità e di arte, devono essere mantenuto per consegnarlo alle future generazioni.

La scelta di sottolineare con un annullo filatelico questa bellissima giornata impreziosirà l’immagine di Orta e storicizzerà ulteriormente questo borgo. Idealmente, cosa scriverebbe su una delle artistiche cartoline realizzate, se potesse rivolgersi alle persone che verranno a visitarvi?


Cari amici, un abbraccio forte da Orta San Giulio. Nutrimento per lo Spirito. Un Acquarello di Dio. Con affetto Giorgio

 

 

Guardando il lago al tramonto, in compagnia di Giorgio Angeleri, il tempo sembra essersi fermato mentre gli occhi scrutano ora il Sacro Monte, ora l’Isola di San Giulio, ora le montagne che racchiudono in un abbraccio questo scrigno di arte e natura. Una visita ad Orta San Giulio sarà un’occasione unica per riflettere sui nostri giorni complicati, ritrovando il senso di una vita semplice e piena di serenità. Poterlo fare spedendo anche una cartolina filatelica sarà come inviare semplicità e serenità fuori da questo mondo incantato che con tanta attenzione e cura gli ortesi mettono ogni giorno.

Giuseppe De Carli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore