/ Politica

Politica | 29 maggio 2024, 11:10

Lite Borghi-Casellati, seduta sospesa in Senato

Dopo un gestaccio della ministra verso il capogruppo di Italia Viva

Lite Borghi-Casellati, seduta sospesa in Senato

Lite in Senato e seduta sospesa per il caos. Lite nata tra il senatore ossolano Enrico Borghi e la ministra Maria Elisabetta Casellati colpevole di un gestaccio nei confronti del parlamentare ossolano, capogruppo di Italia Viva.

Tutto è partito dalla critiche del senatore a Casellati, dopo che questa aveva parlato dell'abrogazione dei senatori a vita utilizzando il termine "eliminare". E’ a quale punto che Casellati, sussurrando una frase, ha fatto a Borghi il gesto per ‘’mandarlo a quel paese’’.

Borghi  ha replicato seccamente: "Dove devo andare? La ministra non può rivolgersi con quelle parole e con quel gesto, si vergogni, non si può permettere". Il tutto mentre dai banchi della maggioranza si levavano grida contro il capogruppo di Iv.

Borghi ha replicato:  "Io ho il diritto di parlare e se non vuoi ascoltare esci, qui funziona così’’. A sua volta Casellati ha preso la parola replicando: "A differenza del senatore Borghi io ho rispetto delle persone.  Borghi fa sempre offese di carattere personale. Vergogna non si dice a un ministro. Io non devo vergognarmi di nulla. Quando ho parlato di eliminazione mi vedeva col mitra? Sta strumentalizzando un verbo. Il mio gesto si riferiva all'eliminazione. Significava eliminare un istituto. Si vergogni lei".
   

Renato Balducci

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore