ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 12 maggio 2024, 14:00

Al Cobianchi la presentazione del progetto scientifico DIVE-ICDP

Il 13 maggio sarà illustrato uno dei più importanti studi a livello internazionale nell'ambito delle Scienze della Terra

Al Cobianchi la presentazione del progetto scientifico DIVE-ICDP

Lunedì 13 maggio alle ore 10.30 presso l'IIS "L. Cobianchi" verrà presentato agli studenti il Progetto Scientifico DIVE-ICDP (Siti di Ornavasso e Megolo) con una conferenza dal titolo "Esplorando le radici dei Continenti, oltre Jules Vernes!!”. Parteciperanno il professor Othmar Müntener dell’Università di Losanna, la professoressa Daniela Rubatto dell’Università di Berna e il professor Alberto Zanetti dell’Università di Pavia.

Il Progetto DIVE-ICDP è in assoluto uno dei più grandi progetti internazionali attualmente in corso nell'ambito delle Scienze della Terra. Al momento esso coinvolge circa una trentina di istituzioni italiane e soprattutto internazionali, e centinaia di ricercatori di tutto il mondo.

Il tuo obiettivo è quello di studiare mediante perforazioni scientifiche la transizione tra la crosta continentale inferiore e il mantello superiore.

In tutto il nostro Pianeta questo studio può essere condotto solo in Val d'Ossola e in Valsesia, nella cosiddetta Zona Ivrea-Verbano. La prima parte di perforazione del Progetto DIVE è stata condotta tra il 2022 e il 2024 in Val d'Ossola, dove sono state completate due perforazioni scientifiche ad Ornavasso e Megolo di Mezzo (Pieve Vergonte). Una seconda fase è prevista in Valsesia (Balmuccia).

Questa straordinaria avventura scientifica ha richiesto un enorme sforzo di elaborazione progettuale (iniziata nel 2017), di pianificazione tecnologica, di organizzazione logistica, e di recupero dei fondi necessari. Tale progetto si è concretizzato grazie alla rete sinergica attivatasi tra i Proponenti del Progetto e le Municipalità di Ornavasso e Pieve Vergonte, tanto quanto con i Parchi (Parco Nazionale Val Grande, Global Unesco Geopark Valsesia – Val Grande, Parco Regionale dell’Alta Valsesia).

Il progetto si è sviluppato attraverso una forte interazione con la Regione Piemonte, la Provincia Vco, Arpa e Ministero dell’Ambiente, e grazie all'instancabile contributo di valenti professionisti ossolani, in particolare il dottor D’Elia (Geologo) di Mergozzo e l’Ingegner Zeno.

Ossolani sono anche giovani ricercatori coinvolti nel progetto (in particolare il Dr. Mattia Bonazzi di Mergozzo), e il capo cantiere delle perforazioni (il Dr. Alessandro Corsi di Macugnaga, laureato in Scienze della Terra a Pavia).

Questo progetto sta portando sempre di più sotto i riflettori della ribalta internazionale l'areale Verbano e Valsesiano, i quali vengono sempre più conosciuti non solo per le bellezze paesaggistiche e per la storia, ma anche per la unica e straordinaria storia geologica raccontata dalle montagne.

In collegamento al Progetto DIVE-ICDP, tra il 2 ed il 6 settembre si terrà a Verbania presso il Centro Eventi “Il Maggiore” di Verbania la Conferenza internazionale Granulites & Granulites 2024, dedicata allo studio delle rocce della crosta profonda delle Terra, le cosiddette Granuliti, che costituiscono parte delle rocce esposte nell’area tra Ornavasso e Pieve Vergonte. La conferenza Granulites & Granulites 2024 porterà a Verbania oltre 120 esperti delle Granuliti,

provenienti da 20 paesi e 6 continenti, i quali presenteranno i loro risultati scientifici e discuteranno le proprietà fisiche e chimiche delle rocce profonde, la fusione crostale, la formazione di magmi, la struttura e composizione della crosta inferiore.

La conferenza sarà preceduta da un’escursione geologica di due giorni nella Zona Ivrea-Verbano, che permetterà ai partecipanti di osservare sul campo le spettacolari rocce della regione nelle famose sezioni della Valsesia e Val Strona. Una visita alla cava di Candoglia e agli affioramenti rocciosi di Premosello sono anche parte del programma della conferenza. Un’escursione successiva alla Conferenza porterà gli studiosi a visitare i settori più settentrionali della Zona Ivrea-Verbano (vale a dire la Val Cannobina) e parte delle Alpi Centrali.

 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore