/ Politica

Politica | 30 marzo 2024, 17:40

Forza Italia e Noi Moderati: "No all'uomo solo al comando, scegliamo la coalizione"

I rappresentanti dei due partiti replicano alle accuse di tradimento ricevute dal centrodestra e in particolare da Giandomenico Albertella

Forza Italia e Noi Moderati: "No all'uomo solo al comando, scegliamo la coalizione"

“Un uomo solo al comando? Noi scegliamo il "noi" della coalizione, con donne e uomini impegnati insieme per la propria città, preferiamo un confronto costruttivo di idee che diventano proposte concrete per rispondere ai bisogni del presente e per il futuro di Verbania e dei suoi cittadini". Lo affermano il coordinamento di Forza Italia Vco e Noi Moderati Vco dopo le accuse di tradimento mosse al centrodestra.

Spiegano: "Albertella ha costruito la narrazione dell’uomo forte solo al comando perché dice "glielo chiede la gente" e afferma ciò dalla di lui lunga esperienza proprio in quella politica dalla quale ora lo stesso Albertella afferma di discostarsi, ma che continua a invadere il suo presente, oltre che il passato. Lo dicono i fatti: Albertella ha alle spalle una lunga storia di militanza di primo piano nel Partito Socialista Italiano durante la sua epoca più buia, quella conclusa tra gli scandali di tangentopoli – proseguono i rappresentanti dei due partiti -. Albertella dice, appunto, di essere svincolato dalla politica ma in Provincia fa politica con le stesse segreterie di partito che pubblicamente oggi attacca. Si definisce "leale" ma 5 anni fa ha sottoscritto un accordo per essere candidato a Sindaco di Verbania con i partiti di centrodestra dai quali ha avuto il 32% dei consensi, accordo che s’è rimangiato il giorno dopo per avere una poltrona pagata da Presidente del Consiglio Comunale di Verbania e così tradendo il centrodestra nel fare un accordo col Pd per i suoi scopi.

Ancora - continuano da FI e Noi Moderati - in occasione delle elezioni di Cannobio del 2009, quelle in cui si vanta di aver sconfitto i partiti, mai eletto ma nominato assessore durante il mandato, aveva fatto dietrofront nei confronti del sindaco che l’aveva voluto per pugnalarlo alle spalle e soffiargli la poltrona".

Aggiungono: "Le capacità le giudicheranno i cittadini. Chi le sottolinea a ogni dichiarazione e continua a vantarsi è perché evidentemente non ne è sicuro. All' ''io'' di Albertella il centrodestra antepone il “noi” della coalizione, un gruppo di liste, di partiti e di persone. Il centrodestra ha un volto, una voce, idee e proposte che presto verranno illustrate in campagna elettorale. Il centrodestra, coalizione che governa l’Italia e il Piemonte, si compone di partiti con simboli che non sono solo sulla carta, dietro i quali ci sono donne e uomini in carne e ossa che ci credono. I partiti di centrodestra, nel più ampio programma di governo del Paese e del Piemonte dove stanno ben amministrando, hanno progetti importanti per Verbania e sostengono convintamente Mirella Cristina, candidata capace e di grande esperienza: una donna che, nei diversi ruoli politici e amministrativi che ha ricoperto, ha sempre tenuto la barra dritta rappresentando al meglio Forza Italia e la coalizione. Il centrodestra è unito – concludono - parlerà agli elettori della Città, raccoglierà e darà una risposta alle loro esigenze, con un volto che non è quello dell’uomo solo al comando".

Comunicato Stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore