/ Scuola

Scuola | 25 maggio 2023, 09:20

Diritto allo studio: riapre il bando per richiedere i voucher scolastici

La Regione ha predisposto una dotazione finanziaria di 18,5 milioni di euro, con elargizione dei fondi sulla tessera sanitaria degli aventi diritto

Diritto allo studio: riapre il bando per richiedere i voucher scolastici

Dalle 12 di quest’oggi (mercoledì 24 maggio), fino alle 12 del 28 giugno, sarà possibile avanzare richiesta del voucher scuola, il ticket virtuale per gli acquisti legati al diritto allo studio. Sono disponibili due tipi di voucher, non cumulabili tra loro: il primo è “iscrizione e frequenza”, da utilizzare nelle scuole paritarie primarie o secondarie di primo e secondo grado; il secondo, invece, consentirà di acquistare libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dal piano dell’offerta formativa, trasporti.

La misura legata ai voucher scuola conta su una dotazione finanziaria di 18,5 milioni di euro, grazie all’integrazione tra risorse regionali e contributo statale per i libri di testo. L’assessore all’Istruzione e Merito Elena Chiorino ha confermato che in fase di assestamento di bilancio vi sarà un’integrazione delle risorse da aggiungersi alle economie residue su quanto attribuito per l’anno scolastico 2022/23, per soddisfare il maggior numero di richieste possibili. 

Chi può fare domanda

La domanda può essere presentata, oltre che dai genitori dello studente, anche da componenti maggiorenni del nucleo familiare individuato ai fini ISEE, fino a 26.000 euro per ciascun nucleo familiare richiedente. In caso di presentazione della domanda da parte di altro componente del nucleo familiare delegato alla compilazione dal genitore, è obbligatorio indicare il codice fiscale del genitore delegante e allegare il suo documento di identità; la residenza del richiedente e dello studente deve essere la stessa: entrambi devono appartenere al nucleo familiare indicato in sede di dichiarazione sostitutiva ISEE.  In caso di richiesta di maggiorazione del voucher per studenti disabili o DSA o EES, occorre indicare in domanda gli estremi della certificazione: la maggiorazione sarà riconosciuta solo in presenza di certificazioni rilasciate dal Servizio Sanitario Nazionale.

Come presentare la richeista

Le domande possono essere presentate esclusivamente online, attraverso l’applicazione disponibile sul Portale Piemonte Tu, alla voce Istruzione, accedendo con il sistema Spid (sistema per l’identità digitale della Pubblica Amministrazione) o con carta di identità elettronica o carta nazionale dei servizi. Nessun'altra credenziale è più valida. https://www.piemontetu.it/home

Le tempistiche e info utili 

Scaduti i termini di presentazione delle domande, gli uffici dell’assessorato regionale all’Istruzione procederanno all’istruttoria e alla definizione della graduatoria, per rendere disponibile sulla tessera sanitaria l’importo del voucher in tempo utile per gli acquisti relativi all’anno scolastico 2023-2024. 

Per informazioni e assistenza è attivo il Numero Verde gratuito 800/333444 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18), oppure ci si può rivolgere agli Uffici relazioni con il pubblico della Regione Piemonte o ancora consultare il sito internet della Regione, nella sezione Voucher scuola all'indirizzo: https://www.regione.piemonte.it/web/temi/istruzione-formazione-lavoro/istruzione/voucher-scuola/voucher-scuola-2023-2024

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore