ELEZIONI REGIONALI
 / Cusio

Cusio | 16 aprile 2023, 10:15

'Geosmina', in libreria il romanzo d'esordio di Paolo Minazzi

Grande appassionato di montagna e di natura vive su lago d'Orta,la sua prima opera letteraria è un breve romanzo corale dove le vicende di Giulio, Cesare e Uberto si intrecciano per un periodo di circa trent’anni

'Geosmina', in libreria il romanzo d'esordio di Paolo Minazzi

È in libreria 'Geosmina' romanzo d'esordio di Paolo Minazzi edito da Tararà. È una storia di periferia ambientata nel profondo nord Italia. Un breve romanzo corale dove le vicende di Giulio, Cesare e Uberto si intrecciano per un periodo di circa trent’anni. Nel microcosmo che per i personaggi è un centro molto approssimativo del mondo, la natura osserva, co-protagonista, lo svolgersi delle loro vite. Una piccola storia dai contorni noir che dipinge un universo marginale e solitario dove tutti sono vittima dello scorrere del tempo.

Giulio è un ragazzino timido, insicuro, cresce in una famiglia dove il padre è distante e distaccato. Cesare è bello, sicuro di sé, circondato dall’amore dei suoi cari. Le vite dei due ragazzi corrono su binari paralleli per lunghi anni. Uberto è un vecchio solitario che vive in una grande casa al limitare del bosco. La sua famiglia si spezza quando il suo unico figlio muore. Il tempo avanza inesorabile, come una lima smussa i due ragazzi facendoli diventare gli uomini che non avrebbero voluto essere. Le vite dei tre protagonisti arrivano a collidere quando un confine viene oltrepassato. All’ombra dei faggi ognuno dovrà fare i conti con la sua vera natura.

La geosmina è una sostanza odorosa, volatile. Chimicamente è un alcol biciclico derivato della grande famiglia dei terpeni. La geosmina è l’odore della terra, come spiega l’etimologia greca della parola. Come tutti gli odori, è capace di farci rivivere momenti del passato, risvegliare ricordi. La geosmina è anche qualcosa di estremamente labile, effimero, proprio come il tempo che passa e scandisce le nostre vite.

Paolo Minazzi, classe 1982, vive sul lago d’Orta. Dottore di Ricerca in Biotecnologie Farmaceutiche, lavora come ricercatore in un piccolo laboratorio di chimica organica a Novara. Grande appassionato di montagna e di natura, da qualche anno è anche guida naturalistica. Geosmina, il suo primo romanzo, è arrivato tra i sette finalisti della VIII edizione del Premio Internazionale di Letteratura Città di Como.


Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore