/ Cronaca

Cronaca | 04 febbraio 2023, 09:29

Manomettono alcuni bancomat e rubano 4000 euro, arrestati a Milano un romeno e un albanese

I due avevano applicato un particolare marchingenio che non faceva erogare i soldi a chi utilizzava il bancomat

Manomettono alcuni bancomat e rubano 4000 euro, arrestati a Milano un romeno e un albanese

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Verbania hanno arrestato, su ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Verbania su richiesta della locale Procura, un 49enne e un 45enne rispettivamente di origine albanese e romena. I due sono accusati di furto continuato aggravato in concorso nonché, per il 49enne, di possesso di documenti falsi.

Le indagini sono state avviate a fine agosto, quando alcuni cittadini avevano segnalato un sospetto malfunzionamento di alcuni sportelli bancomat di Stresa e Baveno. In sostanza, gli ignari correntisti avevano effettuato tutte le operazioni per prelevare dei contanti alla cassa automatica ma, sebbene lo schermo non segnalasse alcuna anomalia, le banconote non erano fuoriuscite. L’home-banking però indicava che il prelevamento risultava regolarmente effettuato. Data la grande quantità di segnalazioni concentrate nel fine settimana, momento in cui le banche son chiuse e per cui diviene complicato chiedere spiegazioni, sul caso hanno iniziato ad indagare gli investigatori del Comando Provinciale di Verbania.

Ben presto è parso chiaro che non si trattava di un malfunzionamento, bensì dell’azione fraudolenta dei due complici. Utilizzando un apposito congegno apposto all’interno dell’erogatore di banconote, i due riuscivano a bloccare la fuoriuscita del contante che rimaneva “intrappolato” nell’arnese fraudolentemente installato. Dopo alcuni prelievi, i due ritornavano allo sportello rimuovendo il marchingegno, ed impossessandosi del malloppo: un bottino di oltre 4.000€ in due soli giorni.

Fatali per i due, le immagini di videosorveglianza ed un attento studio degli smartphone che erano geolocalizzati sul luogo dell’evento. Così gli uomini dell’Arma sono riusciti ad identificarli con certezza, richiedendo all’Autorità Giudiziaria il loro arresto. I due sono stati rintracciati dai Carabinieri in un palazzo a Milano, e verranno interrogati dal GIP nei prossimi giorni.

 

 

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore