/ Verbania

Verbania | 19 settembre 2022, 19:15

Pakistani accampati davanti al cimitero: il parere dei residenti

Dopo il grido di allarme della Lega Salvini, siamo andati a fare un giro a Suna e dintorni

Pakistani accampati davanti al cimitero: il parere dei residenti

Dopo il grido di allarme lanciato dalla Lega Salvini di Verbania, che ha parlato di fallimento delle politiche immigratorie della sinistra, invitando le istituzioni e gli stessi cittadini a reagire, siamo andati a fare un giro a Suna e dintorni per capire come, e se, la comunità locale ha accolto i tre pakistani che ormai da diversi giorni bivaccano nei pressi del campo santo e della questura (nella foto).

I cittadini sembrano divisi tra timori e preoccupazione. C’è chi ha sottolineato la situazione di difficoltà che queste persone sono costrette a vivere, loro malgrado, dormendo all’aperto con tenda e sacco a pelo (seppur in un periodo ancora non invernale). “Io l’altro giorno mi sono fatta fare due panini farciti dal mio panettiere e li ho portati agli stranieri che dormono nel prato, in cambio ho ricevuto dei grazie e tanti sorrisi. C’è chi sostiene che dovrei portarmeli a casa? No, non sono d’accordo: anche il mio è un gesto concreto e di più non posso fare. Però è vero che il problema esiste e, indipendentemente da destra o sinistra, andrebbe affrontato e risolto”. Questo il commento rilasciato a VcoNews da una signora di 75 anni che abita a Pallanza. In via Madonna di Campagna, dove i tre stranieri sono accampati, si respira un’aria di cauta preoccupazione. Sta di fatto che in città sono ormai moltissimi a chiedere che venga fatto qualcosa. “Io parlo di decoro e di rispetto per gli essere umani – dice un secondo cittadino –: davvero non è possibile accoglierli in qualche ricovero o struttura qui a Verbania?”.



Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore