/ Attualità

Attualità | 10 agosto 2021, 11:20

Carceri, Sarap: “Sui social video con informazioni sensibili: a rischio sicurezza di agenti e istituti"

Il Sindacato Autonomo Ruolo Agenti Penitenziaria chiede al ministro di intervenire urgentemente

Carceri, Sarap: “Sui social video con informazioni sensibili: a rischio sicurezza di agenti e istituti"

Come Coordinatore Nazionale SARAP, volevo esporre una problematica che sta mettendo a repentaglio la sicurezza degli istituti penitenziari ma soprattutto la tutela degli agenti della polizia penitenziaria.

“In questo periodo sui social, la costante presenza di video e foto delle video-chiamate tra i detenuti e i parenti, ma cosa ancora più grave, sono i video dove vengono riprese le targhe dei mezzi della polizia penitenziaria durante i trasferimenti e i permessi dei detenuti. Le immagini diffuse e di dominio pubblico mettono a repentaglio la sicurezza degli istituti penitenziari, ma soprattutto la tutela degli agenti”. È quanto denuncia il coordinatore nazionale del Sindacato Autonomo Ruolo Agenti Penitenziaria (Sarap) Mattia Frau.

“Il Sarap -conclude Frau- chiede al Ministero della Giustizia e al Dipartimento di intervenire urgentemente per limitare al massimo questa grave problematica, probabilmente sottovalutata da chi c'era in precedenza”.


Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore