/ Attualità

Attualità | 28 maggio 2024, 18:22

Non si farà il nuovo porto turistico galleggiante a Pallanza

Il progetto “eccessivamente invasivo” è stato bocciato dal ministero della Cultura

Non si farà il nuovo porto turistico galleggiante a Pallanza

“Eccessivamente invasivo”. Alla fine, salvo clamorosi sviluppi, il nuovo porto turistico di Pallanza (nella foto, il progetto) non si farà. E’ di queste ore, infatti, la notizia del no secco arrivato dal ministero della Cultura. Secondo la direzione romana di Archeologia, Belle arti e Paesaggio, il sito da 150 posti che avrebbe dovuto sorgere a due passi dai campi da tennis non ha le caratteristiche necessarie e sufficienti, ed è stato per questo ritenuto “eccessivamente invasivo”. Avrebbe, in altre parole, alterato la prospettiva costiera. Il parere è perciò contrario.

Marina di Verbella, la società con una grande area per diportisti a Sesto Calende che aveva intenzione di insediarsi nel territorio del Vco, è così costretta ad arrendersi. Sul tavolo aveva messo 7 milioni di euro. Ma il progetto del porto turistico galleggiante nel golfo Borromeo, va ricordato, aveva suscitato sin da subito numerose polemiche in loco. A sollevarsi erano state diverse associazioni, a detta di cui l’opera siffatta avrebbe creato problemi al paesaggio e all’ambiente lacustre. Tra i più acerrimi sostenitori del no, l’ex sindaco e imprenditore turistico Marco Zacchera.

Alessandro Garavaldi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore