ELEZIONI REGIONALI
 / Sport

Sport | 14 aprile 2024, 20:15

Pesante sconfitta 100 a 84 per la Paffoni a Piombino

Gara da dimenticare per i rosso verdi, mai in partita

Pesante sconfitta 100 a 84 per la Paffoni a Piombino

Una partita specchio di una stagione colma di rimpianti e di cadute inspiegabili. Si giocava tutto Omegna al Pala Tenda, ma a Piombino non c'è mai stata partita: 100-84 per i gialloblu che festeggiano i play-off, mentre la Paffoni chiuderà domenica il suo campionato. Inizio con un protagonista assoluto, Fabrizio Piccone: sono tutti suoi i punti del 7-2 di Piombino dopo 3’. Hadzic accorcia, ma Venucci con un gioco da tre punti regala ai suoi il 10-4.

Ritmi vertiginosi, si corre e tira: Turel e Picarelli con un botta e risposta, 15-14 al 7’. Kosic pareggia con una tripla a quota 17, ma De Zardo ha un grande impatto per il nuovo allungo gialloblu. Baldassarre risponde presente, ma al primo riposo comanda Piombino 28-22 con schiacciata di De Zardo. E’ l’ala di casa che scava il primo vero gap con altri 4 punti in apertura di secondo quarto: 32-22 all’11’, con Eliantonio che ferma subito il tempo. In difesa la Paffoni non è pervenuta: 38 punti concessi in 12’, ma anche Piombino non ha nella capacità di limitare gli avversari il suo marchio di fabbrica. Partita davvero strana, con ritmi che avvantaggiano sicuramente i padroni di casa, che volano al massimo vantaggio sul più 15(41-26).

In un amen però Omegna torna sotto: tripla di Fazioli, canestri di Balanzoni e Picarelli e 41-35 al 18’, con Cagnazzo questa volta a fermare il tempo. Il time-out è positivo per Piombino, che rimette le cose a posto e con una fiammata di Venucci si riprende il vantaggio in doppia cifra: 48-36 a metà partita. Al rientro dagli spogliatoi più 14 immediato toscano, poi Balanzoni e Fazioli scuotono la Paffoni, che con una tripla di Kosic sale a meno 7. Ma come avvenuto sempre in stagione, la Paffoni si addormenta e in sessanta secondi si prende un mega parziale che indirizza il match. Al 30’ guida la Solbat di 13, anche perché Omegna si esibisce nel consueto stillicidio dalla lunetta. Ultimo quarto che scorre via abbastanza piatto: Piombino si avvicina ai 20 punti di vantaggio e taglia anche quota 100, umiliando la Paffon.

 

Daniele Piovera

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore