/ Attualità

Attualità | 24 novembre 2023, 08:00

Coldiretti, prodotti made in Piemonte nelle mense scolastiche

Il presidente Cristina Brizzolari: "Consumare prodotti locali a chilometro zero è un segnale di attenzione al proprio territorio"

Coldiretti, prodotti made in Piemonte nelle mense scolastiche

Con quasi 1,8 milioni di studenti (22% del totale) che mangiano quotidianamente in mensa è importante tutelare la salute di bambini e ragazzi garantendo la qualità dei prodotti alimentari utilizzati e le corrette condizioni igieniche. È quanto afferma la Coldiretti nell’apprezzare la serie di controlli, operati dal comando Carabinieri per la tutela della salute, d’intesa con il Ministero della Salute, in circa mille aziende di ristorazione collettiva operanti all'interno di mense scolastiche di ogni ordine e grado, dalla scuola dell'infanzia fino agli istituti superiori ed universitari, sia pubbliche che private.

Il mancato rispetto delle regole a tavola è un crimine particolarmente odioso, poiché ai danni provocati al sistema economico ed all’occupazione si aggiungono i pericoli per la salute in una fase delicata della crescita. Un reato particolarmente grave per un Paese come l’Italia, che è leader mondiale nella qualità e nella sicurezza alimentare potendo contare sull’agricoltura più green d’Europa.

“Siamo impegnate da anni nel progetto Educazione alla Campagna Amica, indirizzato a bambini e studenti fino alle scuole secondarie superiori che hanno la possibilità di apprendere sia in classe sia presso le nostre fattorie didattiche e i mercati di Campagna Amica i principi della sana alimentazione e della stagionalità dei prodotti. Tutto questo per valorizzare i fondamenti della dieta mediterranea e ricostruire il legame che unisce i prodotti dell’agricoltura con i cibi consumati ogni giorno”, spiega Monia Rullo, responsabile Donne Impresa Piemonte.

“Consumare prodotti locali a chilometro zero è un segnale di attenzione al proprio territorio, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio che ci circonda, ma anche un sostegno all’economia e all’occupazione - affermano Cristina Brizzolari, presidente di Coldiretti Piemonte, e Bruno Rivarossa, delegato confederale -. La possibilità di inserire il meglio delle produzioni made in Piemonte nelle mense scolastiche ed ospedaliere deve essere una priorità. La nostra regione annovera una vasta gamma di produzioni che ci rappresentano: dal riso all’ortofrutta, dai latticini ai prodotti da forno, fino alla carne. Tutti prodotti che possono essere inseriti nelle forniture alle mense con la logica, oltretutto, dello spreco zero, utilizzando, ad esempio, tutti i tagli di carne, la frutta e la verdura secondo il pieno rispetto della stagionalità”.

Comunicato Stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore