/ Attualità

Attualità | 23 novembre 2023, 16:00

A uno studente domese il primo posto al Premio Nazionale Alberto Gozzi

Il vincitore del concorso - tenutosi a Stresa - è Andrea Di Persio dell'istituto Rosmini di Domodossola; il premio sarà consegnato al Quirinale il 24 novembre

A uno studente domese il primo posto al Premio Nazionale Alberto Gozzi

Lunedì 13 novembre si è riunita presso la Sala Canonica del municipio di Stresa, la giuria composta da 11 membri per decretare i vincitori della prima edizione del Premio Nazionale Alberto Gozzi – Le Alte Mete. Il concorso promosso “a quattro mani” dall’Associazione Hospes – Centro per gli Studi Turistici e Alberghieri e per lo sviluppo dell’Istituto “Erminio Maggia” di Stresa – e Amira (Associazione Maitre Italiana di Ristoranti e Alberghi) è giunto così alla fase conclusiva.

La giuria era così composta: Prof.ssa Silvia D’Ilario (consigliere Hospes e fiduciaria della sezione Piemonte Orientale di Amira); Cav. Valerio Beltrami (presidente nazionale Amira); Sig.ra Marcella Severino (sindaco di Stresa); Dott. Ivan Guarducci (Lions Club Omegna e delegato del presidente per la Coop. Sociale “La Prateria” Onlus); Cav. Uff. Prof.ssa Gabriella Colla (collega del Maestro Alberto Gozzi); Prof. Franco Filippini (allievo e collaboratore del Maestro Alberto Gozzi, docente storico dell’istituto "Erminio Maggia" di Stresa, consigliere di amministrazione Hospes); Sig. Marco Cicchelli (socio senior Hospes, direttore di sala Locanda Perbellini al Lago); Prof. Aldo Petrasso (maître, rappresentante Amira delegato per il nord Italia); Sig. Salvatore Trapanese (maître, rappresentante Amira delegato per il centro Italia); Sig. Mario Di Cristina (maître, dappresentante Amira delegato dud Italia e isole); Prof. Leonardo Chiappini (esperto di grafica e videomaker).

Il bando è stato inviato a tutti gli istituti professionali di Stato ad indirizzo enogastronomico a settembre, circa 400. I concorrenti dovevano produrre un video, della durata di massimo cinque minuti, in cui illustravano (e nel mentre eseguivano), la mise en place di un tavolo per due persone, in base ad un menu con piatti da loro proposti, che dovevano tenere conto della tipicità del territorio di appartenenza e sua tradizione enogastronomica.

A ottobre si è reso necessario prorogare la prima data di scadenza, quella per l’adesione, dato l’elevato numero di richieste. A fine ottobre, una trentina di istituti, situati sia al nord, che nel centro che al sud, avevano regolarmente candidato i loro studenti prescelti.  La giuria, dal 7 novembre all’11 novembre, ha esaminato circa 30 elaborati.

I membri, riunitisi in parte in presenza e in parte in modalità videoconferenza, hanno esaminato tutte le schede di valutazione prodotte dopo la visione di ogni video, per ciascun candidato, selezionando secondo il punteggio assegnato, i tre finalisti. Dopo un lungo dibattito, un’attenta disamina dei video finalisti e un proficuo scambio di impressioni, la giuria ha decretato che: al primo posto si è classificato Andrea Di Persio, dell’istituto Mellerio Rosmini di Domodossola, che ha vinto 500 € offerti da Lions Club di Omegna e un tegamino Alessi. Al secondo posto si è classificata Luisa Nosayawe Emovon dell’IPS Giuseppe Ravizza di Novara; terzo classificato Mattia Ponticelli dell’Alberghiero Cesar Ritz di Merano.

In seguito, dopo un meticoloso confronto circa gli elaborati presentati dai candidati dell’istituto Erminio Maggia di Stresa, ha stabilito la vincitrice del Premio Speciale “Città di Stresa”: Rosario Fajardo Marina Altagracia. Il premio consiste in una borsa di studio pari a 400€, offerta dal comune di Stresa.

Il lavoro dei giudici non è stato affatto semplice, in quanto tutti i concorrenti hanno lavorato con passione e creatività, impegnandosi al massimo delle loro possibilità; tuttavia, è stato possibile premiarne solo quattro. La premiazione si terrà presso il Palazzo del Quirinale, residenza del Capo dello Stato, nel cuore di Roma, il 24 novembre. I vincitori, i membri della giuria, il presidente di Hospes Prof. Riccardo Fava Camillo e il presidente nazionale di Amira Cav. Valerio Beltrami saranno accolti dai responsabili della Segreteria Generale, dove verrà loro consegnata materialmente la Medaglia del Presidente della Repubblica, prestigioso riconoscimento conferito al Premio Nazionale Alberto Gozzi – Le Alte Mete. Di seguito verranno condotti in una visita esclusiva, al termine della quale avverrà la premiazione.

Comunicato Stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore