/ Attualità

Attualità | 21 novembre 2023, 18:00

Colletta alimentare, nel Vco raccolte 32 tonnellate di cibo

L'iniziativa ha coinvolto 47 punti vendita in tutta la provincia, con la collaborazione di 450 volontari

Colletta alimentare, nel Vco raccolte 32 tonnellate di cibo

Si è svolta il 18 novembre in tutta Italia la giornata nazionale della colletta alimentare alla quale hanno aderito 11.800 supermercati (+ 6% sul 2022) e oltre 140.000 volontari che hanno raccolto 7.350 tonnellate (+9% rispetto alla scorsa edizione) di prodotti a lunga conservazione, grazie ai tantissimi cittadini che ancora una volta, con grande generosità, hanno scelto di fare “un gesto concreto insieme”, nonostante le difficoltà che in molti stanno incontrando. 

Nel Vco la raccolta ha fruttato 32048 kg di cibarie: 12283 kg dal Verbano, con 15 punti vendita coinvolti, 7991 kg dal Cusio, con 10 punti vendita e 11774 kg dall’Ossola, che ha visto il coinvolgimento di 22 esercizi commerciali. I volontari mobilitati sono stati 450, come sempre appartenenti a tutte le fasce d’età. I risultati del 2023 ricalcano sostanzialmente quelli dell’anno scorso, sia come numero di esercizi commerciali coinvolti, sia come quantità raccolte di cibarie.

I prodotti donati, tra quelli che Banco Alimentare fa più fatica a reperire nella sua attività quotidiana di recupero delle eccedenze, nelle prossime settimane saranno distribuiti a quasi 7.600 organizzazioni partner territoriali convenzionate (mense per i poveri, case-famiglia, comunità per i minori, centri d’ascolto, unità di strada, etc..) che sostengono circa 1.700.000 persone. Anche nel Vco sono numerose le realtà associative e gli enti che collaborano con la Fondazione Banco Alimentare; almeno 350 persone ricevono aiuto da questa rete di solidarietà.

Ricordiamo che è ancora possibile donare la spesa online su alcune piattaforme dedicate: per conoscere le varie modalità di acquisto dei prodotti e le insegne aderenti all’iniziativa è possibile consultare il sito https://www.bancoalimentare.it/colletta-alimentare/fai-la-spesa-online.

“Il gesto della Colletta si è ripetuto ieri per il 27esimo anno consecutivo, senza mai interruzioni neanche durante la pandemia. Un gesto che porta in sé un significato capace di far sperimentare e indicare la carità come dimensione fondamentale del vivere, come presupposto per una convivenza capace di costruire una prospettiva di pace, di solidarietà e di crescita comune” - commenta Giovanni Bruno, presidente di Fondazione Banco Alimentare. “Con la colletta alimentare aderiamo alla Giornata mondiale dei poveri indetta per oggi da Papa Francesco. Ringraziamo tutti coloro, in particolare i tantissimi giovani volontari, che con il loro sostegno, il loro impegno e il loro sacrificio hanno reso possibile il manifestarsi di una così grande condivisione e solidarietà” - conclude il Presidente. 

Sono sempre di più le persone in povertà assoluta nel nostro Paese: si contano oltre 5,6 milioni di individui secondo i dati Istat sul 2022 e per l’anno in corso Banco Alimentare ad oggi registra un incremento di richieste di aiuto di oltre 50mila persone.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore