/ Attualità

Attualità | 16 settembre 2023, 12:00

Italia Nostra potrebbe costituirsi parte civile nelle inchieste di Macugnaga

Dell'ipotesi, in caso si arrivi ai rinvii a giudizio, ne ha discusso il direttivo dell'associazione provinciale

Italia Nostra potrebbe costituirsi parte civile nelle inchieste di Macugnaga

‘’In caso di richiesta di rinvio a giudizio, occorrerà valutare ed esaminare l’opportunità di avanzare la richiesta a che l’Associazione si costituisca in giudizio quale parte civile’’. E’ quanto emerso dal direttivo di Italia Nostra Vco, che nel corso dell’assemblea, ha ripercorso alcune ‘pratiche’ aperte nel  Vco: dall’area San Martino di Vignone al piano regolatore di Verbania relativamente alla Piana di Fondotoce, dallo stato dell’ex stazione  di Stresa al deposito di inerti nella piana a nord di Vogogna.

Ma soprattutto alla situazione di Macugnaga, per la quale è stata avanzata proprio l’ipotesi di costituirsi parte civile qualcosa l’iter giudiziario delle inchieste porti a dei rinvii a giudizio per le vicende legate alla piste  realizzate nel territorio comunale.

Italia Nostra cita ‘’la nuova pista carrabile nella tratta Belvedere-Alpe Pedriola, opera ora oggetto di ulteriori indagini, anche penali, e quella già eseguita sul versante del Monte Moro, che pone non solo il problema ambientale della loro realizzazione ma altresì la tematica della loro fruibilità da parte delle nuove e- bici, difficili da classificarsi ancora come semplici biciclette. Si apre probabilmente un problema di regolamentazione nazionale delle nuove biciclette tecnologiche e del loro libero o regolamentato utilizzo’’.

Italia Nostra ribadisce inoltre ‘’l’opportunità di inoltrare una segnalazione alla Commissione Europea riguardo la violazione della normativa di tutela’’.

Renato Balducci

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore