/ Verbano

Verbano | 21 novembre 2022, 19:00

Iniziata la demolizione della sede storica del Maggia FOTO

Il nuovo edificio scolastico sarà pronto entro il 2024 ed aprirà all’inizio dell’anno scolastico 2025

Iniziata la demolizione della sede storica del Maggia FOTO

Sulle macerie della sede storica dell’istituto alberghiero Erminio Maggia, partita questa mattina, nascerà quello che il dirigente Fiorenzo Ferrari ha definito “l’alberghiero del futuro, che farà tornare la scuola al primo posto in Italia che merita e che ha avuto per decenni”. E magari, come auspicato dal sindaco Marcella Severino, “portare gli attuali 570 iscritti ai numeri di qualche anno fa”. Più di 800 con la dirigenza scolastica costretta a rifiutare le iscrizioni per mancanza di spazi”. Numeri scemati anche in conseguenza delle polemiche scatenatesi dopo la decisione della Provincia, nel 2017, di rinunciare a realizzare la sede concordata sul terreno occupato dal campo sportivo Forlano. Polemiche che hanno finito per scoraggiare le famiglie orientandole verso altri istituti. Polemiche che, grazie al nuovo accordo di programma, sono state archiviate con soddisfazione di tutti: della Provincia, del Comune, della dirigenza scolastica e degli ex allievi di Hospes.

Il nuovo Maggia, assicura il consigliere delegato all’edilizia scolastica Giandomenico Albertella, “sarà pronto entro il 2024 ed aprirà all’inizio dell’anno scolastico 2025-26”. A 70 anni esatti, ricorda il presidente Riccardo Fava Camillo, “da quando ci costituimmo come Hospes e ci proponemmo, già allora, di dotare il Maggia di una nuova sede più consona alla fama che, nel frattempo, la scuola aveva acquisito a livello nazionale e internazionale”.

“Entro l’anno – anticipa Albertella – pubblicheremo i bando di gara europeo per l’assegnazione dei lavori. A febbraio la procedura sarà ultimata, a marzo partiranno i lavori. Fino ad ora abbiamo rispettato il cronoprogramma che a suo tempo ci eravamo dati”. L’impegno di spesa è di 10 milioni di euro, cui va aggiunto il milione e mezzo a fondo perduto per l’avvio dei corsi post diploma in management turistico che il Maggia istituirà non appena pronta la nuova sede.



Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore