/ Sanità

Sanità | 20 gennaio 2022, 18:00

Svizzera, Pfizer chiede l'omologazione delle pillole Paxlovid per il covid

Si tratta di un medicinale con due principi attivi sintetici, disponibili sotto forma di compresse separate

Svizzera, Pfizer chiede l'omologazione delle pillole Paxlovid per il covid

L’azienda farmaceutica Pfizer ha presentato a Swissmedic la domanda di omologazione del medicamento Paxlovid per il trattamento del Covid-19. Si tratta di un medicamento con due principi attivi sintetici, disponibili sotto forma di compresse separate.

Nirmatrelvir è un nuovo principio attivo e serve a inibire un enzima del virus SARS-CoV-2 (proteasi SARS-CoV-2) che svolge un ruolo importante nella sua proliferazione. Affinché il nirmatrelvir non si degradi troppo rapidamente nel fegato e la sua efficacia antivirale duri più a lungo, viene aggiunta la seconda sostanza, il ritonavir. Ritonavir è un noto principio attivo e da più di 20 anni viene impiegato con successo nella terapia contro l’HIV.

Con la procedura di rolling submission il richiedente non è tenuto a trasmettere un dossier completo insieme alla prima presentazione della domanda di omologazione. Sono stati presentati i primi pacchetti di dati provenienti da studi preclinici e clinici, nonché sulla qualità. Altri dati saranno inoltrati di volta in volta, non appena saranno disponibili. Questo modo di procedere accelera la valutazione, pur garantendo sempre la verifica accurata di tutti i requisiti relativi alla sicurezza, all’efficacia e alla qualità.

Redazione Lugano

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore