/ Attualità

Attualità | 28 giugno 2021, 12:40

Trobaso, il vescovo ha benedetto il nuovo parcheggio

Inaugurato ieri è stato realizzato dal Comune in collaborazione con la parrocchia

Trobaso, il vescovo ha benedetto il nuovo parcheggio

S’è conclusa ieri, con la benedizione del vescovo monsignor Franco Giulio Brambilla, la cerimonia inaugurale del nuovo parcheggio di Trobaso.

Un’opera, ha ricordato il sindaco Silvia Marchionini, “costata poco più di 300 mila euro, per due terzi coperti dal Comune e per 100 mila euro dalla parrocchia di Trobaso”. Un impegno finanziario “non ancora interamente mantenuto dal Comune ma che non ho dubbi il Consiglio comunale, quando sarà chiamato a votarlo, ratificherà”. A realizzarla è stata, ha ricordato ancora il sindaco, “dall’impresa Borgazzi di Caprezzo, come di Caprezzo è l’architetto Alberto Barbini a suggello di una fattiva collaborazione tra i nostri due Comuni”. “Spesso ha concluso – le grandi opere nascono da un ideale che poi, a poco a poco, si trasformano in realtà. Quest’opera è nata dal comune sentire di una comunità, quella di Trobaso, e segna il recupero di un’area altrimenti destinata al degrado. Merito del parroco, don Adriano Micotti, e di Fausto Cavallini, che hanno svolto il fondamentale ruolo di ‘persuasori’ e alla fine hanno convinto l’Amministrazione a trovare le risorse necessarie”.

La mattinata s’era aperta con la messa presieduta da monsignor Brambilla, a Trobaso fin dal giorno precedente per partecipare all’inaugurazione dell’affresco riemerso durante i restauri del quale si sono conservate le immagini di Gesù avviato al Calvario con la croce sulle spalle e delle gambe di Gesù e dei ladroni fino alle ginocchia. “I ladroni in piedi, Gesù inginocchiato a pregare davanti alla croce ancora posata a terra”, ha sottolineato il vescovo durante l’omelia.




Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore