/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 02 maggio 2021, 08:30

Asl Vco, malattie reumatiche: terza edizione dell’(H)open day di Fondazione Onda

L’Ospedale Castelli offrirà gratuitamente alla popolazione femminile un servizio clinico-diagnostico attraverso attività di consultazione, con un colloquio individuale

Asl Vco, malattie reumatiche: terza edizione dell’(H)open day di Fondazione Onda

Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, in occasione della Giornata Mondiale della Spondilite Anchilosante, promuove il 3 maggio l’(H)Open day dedicato alle malattie reumatiche.

L’Ospedale Castelli, aderente del network Bollini Rosa, offrirà gratuitamente alla popolazione femminile un servizio clinico-diagnostico attraverso attività di counseling, con un colloquio individuale in presenza. L’attività verrà svolta in collaborazione tra Ginecologi e Reumatologi ed è rivolta alle gestanti e alle mamme con problematiche reumatologiche o sospette circa la diagnosi, gestione del dolore ed i trattamenti effettuabili in gravidanza o allattamento.

L’iniziativa si svolgerà lunedì 3 maggio nel pomeriggio, dalle 15.00 alle 17.30 al primo piano dell’Ospedale, presso gli Ambulatori di Ostetricia. La prenotazione è obbligatoria scrivendo un e-mail al dott. Riccardo Fiorentino, riccardo.fiorentino@aslvco.it

Obiettivo della giornata sarà quello di promuovere la consapevolezza e la corretta informazione così come la prevenzione, la diagnosi e l’accesso ai percorsi specialistici diagnostico-terapeutici dedicati alle malattie reumatiche. Queste malattie causano disturbi a carico dell'apparato locomotore ed in generale dei tessuti connettivi dell'organismo.

Il focus dell’(H)Open Day sarà il “mal di schiena”, un sintomo molto diffuso, ma spesso ignorato e non correttamente diagnosticato. Può, infatti, essere espressione di uno stato infiammatorio cronico che necessita una tempestiva valutazione specialistica reumatologica per un adeguato trattamento. La presenza di dolori lombosacrali per oltre tre mesi, tipicamente notturni e presenti a riposo o al risveglio e che si attenuano con il movimento, sono campanelli di allarme che necessitano di una tempestiva valutazione specialistica reumatologica. Una diagnosi precoce è infatti fondamentale per un adeguato trattamento che impedisca l’instaurarsi di gravi danni articolari ad alto impatto invalidante.

“Oltre 3,5 milioni di donne italiane soffrono di malattie reumatiche che spesso esordiscono in giovane età arrivando a compromettere la qualità di vita e a impattare sulla salute riproduttiva”, dichiara Francesca Merzagora, Presidente di Fondazione Onda, “per questo abbiamo coinvolto gli Ospedali con i Bollini Rosa in un Open Day dedicato in particolare al mal di schiena affinché diagnosi corrette e precoci nonché trattamenti adeguati impediscano conseguenze articolari. Le donne il 3 maggio potranno ricevere informazioni, consulenze in presenza o virtuali, sottoporsi a esami diagnostici approfittando di questa

iniziativa, per la quale ringraziamo particolarmente gli Ospedali aderenti, inserendosi in un periodo ancora di emergenza sanitaria”.

La Direzione generale ringrazia il direttore della SOC Ostetricia e Ginecologia dott. Alberto Arnulfo, il dott. Riccardo Fiorentino e il loro staff per aver aderito a un’importante iniziativa nazionale a fianco delle donne.






C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore