/ Eventi

Eventi | 12 febbraio 2024, 19:00

Sport e solidarietà per la nuova iniziativa dei Lions alla Prateria FOTO e VIDEO

Il 22 febbraio si terrà la cena dello sport: molti oggetti firmati da grandi atleti all'asta per l'acquisto della seconda casa mobile idonea ad ospitare persone disabili in carrozzina

Sport e solidarietà per la nuova iniziativa dei Lions alla Prateria    FOTO e VIDEO

 

Un nuovo appuntamento solidale alla Prateria di Domodossola: la Cooperativa sociale, in collaborazione con il Lions Club di Domodossola, Omegna, Verbania, Borgomanero, Arona e Novara, organizza per giovedì 22 febbraio la Cena dello Sport. Il ricavato sarà destinato al fondo per l'acquisto della seconda casa mobile idonea ad ospitare persone disabili in carrozzina nel Lions Village in Prateria.

“L’evento è finalizzato alla raccolta fondi. Abbiamo la concessione edilizia per poter mettere anche la seconda casa mobile, quindi stiamo creando un fondo; dobbiamo raggiungere i 45mila euro, e questo è sicuramente il primo passo”, spiega Ivan Guarducci, presidente della Prateria.

 

Per raggiungere questo importante obiettivo, durante la serata saranno messi all’asta “una serie di gadget – racconta il presidente – degli oggetti legati allo sport, al calcio in particolare ma non solo, utilizzati e firmati da grandi sportivi”. L’asta si terrà durante la serata, con la possibilità di parteciparvi anche da remoto. “Abbiamo contattato le società sportive e siamo riusciti ad avere oggetti importanti. Abbiamo, per esempio, le maglie di Rui Costa, Lautaro, Giroud e molti altri importanti calciatori, ma anche palloni autografati – spiega Guarducci -. C’è spazio anche per il ciclismo, con la tuta indossata da Filippo Ganna per il record dell’ora e un poster da lui autografato. Stiamo lavorando anche per avere alcune maglie dell’Igor Novara di pallavolo firmate dalle giocatrici”.  

Una serata importante, dunque, che mette al centro l’inclusività, come sottolineato da Elisabetta Saccà, presidente di Gsh Sempione82, che fa parte delle numerose società sportive che prenderanno parte alla cena benefica: “Partecipiamo con grande entusiasmo a questo evento. Da più di 40 anni Gsh offre la possibilità a ragazzi con disabilità di praticare sport a qualunque livello, con la speranza, un giorno, di poter vedere gli atleti disabili gareggiare insieme ai normodotati”.

L’inclusività è alla base anche di una società molto giovane ma già molto importante per lo sport della provincia: gli Invincibili, che ha permesso di creare una squadra di calcio di atleti disabili, in collaborazione con la Pro Vigezzo.

L’invito di Guarducci è stato accolto con entusiasmo anche da Marisa Zariani, presidente della Juventus Domo: “Oltre a partecipare a questi eventi, noi possiamo impegnarci per togliere i bambini e i ragazzi dalla strada, promuovendo lo sport come strumento educativo. Lo sport deve essere amicizia, condivisione di progetti e anche di obiettivi, quindi, io sono molto contenta di poter partecipare con la prima squadra e il direttore generale a questa serata”. Tra le società presenti anche il 2008 Volley di Domodossola.

 

La Cena dello Sport vedrà protagonisti anche due grandi ospiti, Nicola Amoruso e Mark Iuliano, ex giocatori della Juventus, che dialogheranno con il noto giornalista sportivo Gianluca Di Marzio e con Daniele Piovera. Ad occuparsi della cena sarà l’Allegra Brigata, un gruppo di cuochi di Borgomanero nato dalla volontà dello chef Andrea Cane; si tratta di un’associazione, composta da cuochi da 70 anni in su, che offre cene a scopo benefico.

Per prendere parte alla Cena dello Sport è necessaria la prenotazione entro il 20 febbraio contattando i numeri 333 3614374 (Andrea) o 375 7482875 (Mara). La cena avrà un costo di 32 euro, ridotto a 20 euro per i ragazzi under 12.

Letizia Bonardi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore