/ Territorio

Territorio | 27 gennaio 2024, 11:50

Val Grande, nel 2024 arriverà il tanto atteso Piano per il parco VIDEO

Il presidente Luigi Spadone: "Ora è giunto il momento di definirlo, è importante per stabilire ciò che si può fare all'interno delle aree"

Val Grande, nel 2024 arriverà il tanto atteso Piano per il parco VIDEO

Il 2024 porterà, per il parco della Val Grande, il Piano per il parco atteso da anni. “È stato affidato l'incarico per la definizione del piano per il parco – spiega il presidente del Parco Nazionale della Val Grande Luigi Spadone - che oltre ad essere uno strumento obbligatorio previsto dalla legge è anche ciò che consente di pianificare quello che si può fare all'interno delle varie zone”.

Il piano è rimasto fermo da anni in attesa dell'allargamento oggi concretizzato con l'ingresso di tre nuovi comuni (il capoluogo Verbania, Ornavasso e Mergozzo), dell'intero territorio di Caprezzo e una porzione del territorio di Vogogna.

“Un percorso che ha avuto avvio nel 2019 – spiega Spadone – e ora è giunto il momento di arrivare a definire il piano del parco e quello che le aree all'interno possono fare”. L'allargamento del parco a nuove aree darà nuove prospettive sia per agricoltura che per il turismo. “Sono aree – dice il presidente - che non sono a tutela integrale, sono aree in fascia più morbida rispetto a quella prevista dalla legge quadro sui parchi, su cui si possono fare delle cose. Ma per farle è necessario avere il piano per il parco”.

Nel 2024 per l'area di Trontano verrà poi concretizzato il progetto di creare, da Trontano a Parpinasca, un percorso per e-bike in una strada carrozzabile senza impatto ambientale che consente, anche a chi non è particolarmente allenato, di salire in quota. 

Mary Borri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore