/ Eventi e Tempo libero

Eventi e Tempo libero | 20 settembre 2022, 10:00

Hoka Ultra Trail Lago Maggiore, attesi un migliaio di partecipanti

Presentata la seconda edizione. L’organizzatore Paolo Ottone: “Un grande grazie ai 12 Comuni e ai 300 volontari”

Hoka Ultra Trail Lago Maggiore, attesi un migliaio di partecipanti

È stata presentata venerdì 16 settembre presso Villa Giulia a Pallanza la seconda edizione dell’HOKA Ultra Trail del Lago Maggiore, manifestazione che ha solo un anno ma può già vantare una serie di successi. L’evento, in programma sabato 1 e domenica 2 ottobre, è organizzato dall’appassionato staff di Sport PRO-MOTION A.S.D. e che lo scorso anno, con la prima edizione, ha già conquistato un posto nel cuore degli amanti del trail running.

L’alta qualità organizzativa, le ricadute economiche sul territorio, l’attenzione alla sostenibilità e l’impegno per l’educazione al rispetto dell’ambiente, l’impatto dello sport sulla salute oltre che sull’integrazione hanno spinto la Regione Piemonte ad includere l’UTLM tra gli eventi che l’hanno resa Regione Europea Dello Sport 2022, un riconoscimento che è stato attribuito anche ad altri tre eventi targati Sport PRO-MOTION A.S.D., HOKA Monterosa Est Himalayan Trail e i due eventi di corsa su strada Lago Maggiore Marathon e Lago Maggiore Half Marathon.

Tanti gli interventi di organizzatori e rappresentanti delle istituzioni per la presentazione dell'evento.

Il Presidente di Sport PRO-MOTION A.S.D. Paolo Ottone: “Grazie a tutti per essere venuti e al mio staff. Saluto le autorità, quest’anno molto numerose, i rappresentanti dei 12 Comuni, in particolare i due nuovi Miazzina e Cambiasca che si sono aggiunti quest’anno con la nuova distanza BRAVE 52K, e il Parco Nazionale Val Grande. Ringrazio gli sponsor e anche alcuni partecipanti o candidati alla partecipazione che vedo qui in sala ma soprattutto i volontari, senza i quali non andremmo lontano. Per poter realizzare un evento come questo, di qualità e in sicurezza, sono necessari oltre 300 volontari impegnati in tantissime attività e credo che bisognerebbe incentivare questa attività, a partire dalle scuole. Grazie ad alcuni volontari i sentieri sono sempre ben segnalati, puliti e messi in sicurezza, un valore che rimane a vantaggio del territorio.  

Oggi presentiamo la seconda edizione per la quale abbiamo lavorato tantissimo prendendo ispirazione dai grandi ultratrail ai quali abbiamo partecipato come espositori e dove ci siamo resi conto che sia il MEHT che l’UTLM siano sempre più conosciuti e inseriti nella lista di tanti atleti.

Il Senatore Enrico Montani: “Vi faccio i complimenti per l’organizzazione di questa gara anche se sicuramente in questo territorio si parte con un grande vantaggio perché i territori sono straordinariamente belli. La vera risorsa di questa gara, ma anche di tante altre manifestazioni, sono i volontari per i quali le Istituzioni debbono creare condizioni di lavoro sicuro. Lo scorso anno ho visto una bellissima prima edizione, vi auguro ancora più successo.

Il Vicepresidente della Provincia VCO Rino Porini: “E’ un piacere essere qui anche quest’anno e mi complimento perché organizzare questa manifestazione richiede molto impegno. Vi ringrazio perché grazie a questo evento viene conosciuto ancora meglio il Panathlon Mottarone poiché tutti e cinque i Comuni sono coinvolti. E’ bello che il territorio venga sempre più sensibilizzato ai valori dello sport.

La Consigliera Provinciale Magda Verazzi: “Porto i saluti del Presidente Lana e del Consiglio Provinciale. Grazie a Paolo per questo impegno, ai volontari e agli sponsor.

L'Assessore allo Sport Comune di Verbania Patrick Rabaini: “Sono onorato come padrone di casa di avere tante istituzioni nel mio Comune. Lo scorso anno l’edizione “zero” ha avuto un gran successo nonostante il clima un po’ infelice. Ci auguriamo che quest’anno sia ancora più bella e che sempre più questa manifestazione sia un volano per il territorio. Il bello dello sport è che attraverso di esso si diffondono i valori della democrazia ma grazie a questi eventi lo sport crea ricadute economiche sul territorio. Ringrazio i volontari che svolgono tantissime attività che non potrebbero sussistere senza di loro. Un plauso a tutto lo staff organizzativo, qui rappresentato da Paolo e solo una piccola parte dei collaboratori che sono necessari per realizzare questo evento. Sono sicuro che i nostri paesaggi ripagheranno gli atleti di tutta la fatica.

Il Sindaco del Comune di Miazzina Monaca della Vedova: “E’ un onore essere coinvolti, ci impegneremo e io stessa sarò al ristoro.

Il Presidente Parco Nazionale della Val Grande Luigi Spadone: “Con molto piacere porto il saluto del Parco Nazionale della Val Grande per questo importante evento che si inserisce nella tradizione podistica del nostro territorio, da sempre vocata alla corsa in montagna che in questi anni si sta aprendo alle nuove sfide, che vedono gare di lunghe distanze oltre che partecipazioni impensabili fino a qualche anno or sono, il tutto grazie alla capacità di validi organizzatori e alla collaborazione delle istituzioni e dei tanti volontari. Si tratta, indubbiamente, di una promozione che va al di là del semplice evento sportivo, divenendo occasione per far conoscere e frequentare alcuni degli angoli più suggestivi di questo angolo di Piemonte, che gode di panorami incantevoli e di tradizioni tutte da scoprire. In bocca al lupo agli atleti oltre a un benvenuto nel Parco della Val Grande!

Il Sindaco di Aurano Davide Molinari: “Sono contento di essere qui, lo scorso anno abbiamo subito appoggiato l’evento per creare un legame tra le associazioni del territorio. Ringrazio Paolo che ha un’organizzazione davvero capillare agevolando il nostro lavoro che si svolge su due ristori, a partire dal tardo pomeriggio.”

L’omegnese vincitore dell’ultimo MEHT Giulio Ornati: “Finalmente quest’anno ho partecipato al MEHT 103K, un evento che ho conosciuto perché Paolo mi aveva contattato. Ho subito capito che Paolo è un professionista e quindi vorrò sempre essere presente ai suoi eventi. Penso che se il terreno è asciutto si possa andare al traguardo anche in poco più di nove ore.”

Il Titolare SPORTWAY Megastore Davide Parodi: “Posso solo dire che Paolo è un vero professionista che cura le sue manifestazioni. E’ stato facile per noi decidere di affiancarlo ed è un onore continuare questa collaborazione.”

From Lake to Sky…Across Wilderness”, è questo il claim che descrive i percorsi dell’UTLM che partiranno dal centro eventi “Il Maggiore” di Verbania, sulle sponde del Lago Maggiore, ed andranno a toccare il cielo attraversando il Parco Nazionale della Val Grande. Sentieri che toccheranno luoghi di straordinaria bellezza, ricchi di storia ma allo stesso tempo ancora selvaggi e poco conosciuti e che sono descritti nell’emblematico logo. Al centro è raffigurato il Lago Maggiore, evocato da un triangolo e, sullo sfondo, le cime stilizzate delle iconiche montagne Marona e Zeda, con un triangolo a fare da trait d’union tra lago e montagna che costituisce, stilizzato, il percorso. Completa il richiamo al paesaggio il tono azzurro che ricorda i colori del Lago e del cielo. Centrata anche la definizione “Across Wilderness” che rende omaggio al Parco Nazionale Val Grande, l’area selvaggia più vasta dell’intero arco alpino.

LE GARE – La prima novità è che l’UTLM si fa in quattro aggiungendo a WILD da 81K/5.200 D+, SCENIC da 37K/2.100 D+ e SUNSET da 18K/700 D+ il nuovo percorso BRAVE52K/3.100 D+. L’altra novità è che il percorso SUNSET 18K sarà aperto anche ai camminatori in versione non competitiva, non sarà quindi necessario essere in possesso di certificato medico agonistico.

I PERCORSI - WILD 81K – Il percorso si sviluppa in gran parte sull’Alta Via Lago Maggiore - Sezione 2 (Mergozzo - Cannobio); la sua unicità sta nel fatto che è estremamente vario e completo sia sul piano tecnico che su quello paesaggistico, naturalistico e storico-culturale. Partenza alle 5.00 di sabato 1 ottobre e arrivo a Verbania con 24h a disposizione per portare a termine gli 81 Km con 5.200m di D+. Gli atleti raggiungeranno l’altitudine massima sul Monte Zeda a 2156 m s.l.m.        
Anatomia del percorso: si parte con un lancio di riscaldamento di circa 2 Km in piano per poi prendere subito confidenza con lo sterrato salendo ai 630m del Monterosso e poi scendere nella piana di Fondotoce fiancheggiando l’omonima riserva naturale (Km 10). Stupendo il passaggio sulle sponde del lago di Mergozzo fino al lungolago (Km 15) che vede la prima vera salita con circa 1.150m di D+ sino al Monte Faié (Km 22 - 1.320m) da cui si possono ammirare tutto d’un fiato i tre laghi Maggiore/Mergozzo/Orta. Discesa quindi fino a Rovegro e poi Cossogno (Km 29.5 – 370m) da dove parte la salita più impegnativa della gara con D+ di cca 1.800 che conduce, passando per Monte Todum, Pizzo Pernice e Marona, al punto più alto del percorso sulla vetta del Monte Zeda a 2.156 m (Km 43) da dove si può ammirare tutta la bellezza del Parco Nazionale Val Grande con vista sull’arco alpino, la Est del Monte Rosa e le valli delle Terre Alte.

Da qui inizia la discesa che corre parallela alla storia della “Linea Cadorna” passando per Pian Vadà, P.so Folungo, Monte Bavarione (Km 49.5 – 1.500m), Monte Spalavera (Km 54.5 – 1.530m) e per l’Alpe Colle. Da qui inizia la discesa, con passaggio dal Monte Morissolo, verso Ronchè (Km 64 – 300m), frazione di Cannero Riviera che vede l’innesto del percorso sulla “Via Delle Genti”, l’antica via che collega tutti i borghi storici affacciati sul lago passando dal sito UNESCO della SS. Trinità di Ghiffa fino all’arrivo del centro eventi “Il Maggiore” a Verbania.  Traccia percorso QUI.  - Road Book completo

BRAVE 52K - Il percorso ripercorre la prima parte della 81K per poi deviare su una sezione esclusiva per questa nuova gara, un bellissimo sentiero vista Lago Maggiore in picchiata verso i comuni di Miazzina e Cambiasca. Partenza alle 7.00 di sabato 1 ottobre e arrivo a Verbania con 13h a disposizione per portare a termine i 52 Km con 3.100m di D+. Gli atleti raggiungeranno l’altitudine massima a Pizzo Pernice a 1506 m s.l.m.

Anatomia del percorso: il percorso ricalca quello della gara 81K sino al Km 36. Si parte con un lancio di riscaldamento di circa 2 Km in piano per poi prendere subito confidenza con lo sterrato salendo ai 630m del Monterosso e poi scendere nella piana di Fondotoce fiancheggiando l’omonima riserva naturale (Km 10). Stupendo il passaggio sulle sponde del lago di Mergozzo fino al lungolago (Km 15) che vede la prima vera salita con circa 1.150 m di D+ sino al Monte Fajé (Km 22 - 1.320m) da cui si possono ammirare tutto d’un fiato i tre laghi Maggiore/Mergozzo/Orta. Discesa quindi fino a Rovegro e poi Cossogno (Km 29.5 – 370m). Da qui salita sino a Pizzo Pernice, punto più alto di questa distanza, da cui poi il percorso di gara si separa da quello della 81K per proseguire su un sentiero verso Alpe Pala. Infine dopo questo ultimo ristoro inizia un tratto relativamente corribile sino a Cambiasca per affrontare poi l’ultimo slancio costeggiando il corso del fiume S. Bernardino fino all’arrivo del centro eventi “Il Maggiore” a Verbania. Traccia percorso.  - Road Book completo

SCENIC 37K – Una gara più corta e di più facile percorrenza adatta ad un pubblico più ampio. Partenza alle 7.30 di sabato 1 ottobre e arrivo a Verbania con 10h a disposizione per portare a termine i 37 Km con 2.100m di D+. Gli atleti raggiungeranno l’altitudine massima sul Monte Fajé a 1340 m s.l.m.

Anatomia del percorso: il percorso ricalca quello della gara 81K sino al Km 30. Si parte con un lancio di riscaldamento di circa 2 Km in piano per poi prendere subito confidenza con lo sterrato salendo ai 630m del Monterosso e poi scendere nella piana di Fondotoce fiancheggiando l’omonima riserva naturale (Km 10). Stupendo il passaggio sulle sponde del lago di Mergozzo fino al lungolago (Km 15) che vede la prima vera salita con circa 1.150 m di D+ sino al Monte Fajé (Km 22 - 1.320m) da cui si possono ammirare tutto d’un fiato i tre laghi Maggiore/Mergozzo/Orta. Discesa quindi fino a Rovegro e poi Cossogno (Km 29.5 – 370m). In questo punto il percorso di gara si separa da quello della 81K per proseguire su un tratto corribile e pianeggiante costeggiando il corso del fiume S. Bernardino fino all’arrivo del centro eventi “Il Maggiore” a Verbania. Traccia percorso. Road Book completo.

SUNSET 18K – Quest’anno anche in versione non competitiva, permettere a tutti di vivere le bellezze di questa regione. Partenza tra gli agrumi di Cannero Riviera alle 16.30 di sabato 1 ottobre e 4.5 h di tempo massimo per attraversare borghi affacciati sul Lago Maggiore toccando anche la S.S Trinità di Ghiffa, sito UNESCO di una bellezza unica. Gli atleti raggiungeranno la quota massima di 450 m.s.l.m. (Novaglio) per completare le proprie fatiche a Verbania.

Trattandosi di percorsi dall’alto profilo tecnico, è prevista un equipaggiamento obbligatoriooltre ad uno consigliato, entrambi consultabili sul sito. Gli atleti che porteranno a termine la WILD riceveranno 4 ITRA POINTS,gli iscritti alla BRAVE riceveranno 3 ITRA POINTS, ITRA MOUNTAIN POINTS, gli iscritti alla SCENIC 2 ITRA POINTS e per la SUNSET è previsto 1 ITRA POINT.

I TOP RUNNER – Denise Zacco (GS Atl. Olbia) atleta polivalente che proviene dal canottaggio. Nonostante sia da poco approdata al Trail Running, Denise ha già collezionato diversi successi come il gradino più alto del podio del Trail dei Nebrodi dello scorso dicembre, ed il quarto posto al DoppiaW Ultra Trail e alla EPIC 60K dell’ultima edizione del Monterosa Est Himalayan Trail.

Torna nei territori del Lago Maggiore, Giulia Zanovello (Dynafit) che di recente ha conquistato la terza piazza della SKY 38K del MEHT e lo scorso anno la seconda posizione sulla EPIC 60K. Nella sua biografia splende la settima posizione al Tor dés Geants dello scorso anno quando si è migliorata di circa 24 ore sulla specialità rispetto alla precedente prestazione del 2018.

Ai nastri di partenza troviamo il nome di Franco Collè (Polisportiva Sant’Orso Aosta), atleta del team HOKA che ha iniziato a collezionare successi nel trail running a partire dal 2012, quando vinse il Cervino X-Trail e si classificò quinto al Tor des Geants. Sono tantissimi i risultati di altissimo rilievo, tra cui spiccano le tre vittorie (2014, 2018 e 2021) al Tor des Geants e la convocazione in azzurro ai campionati di trail del 2015. Collè ha iniziato a scaldare i motori a fine maggio con la vittoria del Trail del Monte Soglio (73 km), per poi agguantare il secondo posto della EPIC 60K all’ultima edizione del MEHT.

PACCO GARA – Sport PRO-MOTION A.S.D. vuole fare in modo che gli atleti possano rivivere le emozioni della gara durante i propri allenamenti, per questo ha pensato a diversi gadget.

Il pacco gara più ricco è quello dedicato agli iscritti alla WILD 81K e BRAVE 52K che riceveranno una T-shirt in materiale tecnico traspirante, bianca e decorata con elementi mimetici scuri sul fianco destro. In versione maschile e femminile, riporta sul petto il nome e la data della manifestazione e il logo per rivivere appieno le emozioni dell’evento. In pendantcon gli inserti gialli della T-shirt sono i manicotti mentre la cintura portapettorale è gialla, Infine, gli atleti dovranno indossare un braccialetto logato con il nome della manifestazione.

Il pacco gara è lo stesso per gli iscritti alla SCENIC che però non ricevono la cintura portapettorale mentre i partecipanti della SUNSET 18K riceveranno la T-shirt.  

MEDAGLIA – Per tutti la medaglia FINISHER ottenuta da legno riciclato, ricavato da alberi caduti o da materiale raccolto durante la pulizia dei boschi o da processi biologici e rotativi di taglio degli alberi. Ne è prova il fatto che il legno usato abbia i certificati FSC e PEFC®, i quali garantiscono che provenga da piantagioni controllate e approvate seguendo determinate norme di taglio e ricrescita, nel pieno rispetto del pianeta. La medaglia altro non è che l’emblematico logo, al centro è raffigurato il Lago Maggiore, evocato da un triangolo e, sullo sfondo, le cime stilizzate delle iconiche montagne Marona e Zeda, con un triangolo a fare da trait d’union tra lago e montagna che costituisce, stilizzato, il percorso. Completa il richiamo al paesaggio il cordino azzurro che ricorda i colori del Lago e del cielo e sul quale è riportato il claim della manifestazione “From Lake to Sky…Across wilderness”, perfetto per descrivere questo percorso spettacolare immerso nella natura, ricco di panorami da abbracciare con lo sguardo e ricordare come parte di un’avventura e dove “Across Wilderness” rende omaggio al Parco Nazionale Val Grande, l’area selvaggia più vasta dell’intero arco alpino.

SPORT, TURISMO E TANTO ALTRO – Non solo corsa grazie all’ampia offerta turistica del territorio, opportunamente messa in luce dallo staff di Sport PRO-MOTION A.S.D. che ha sposato la mission di raccontare il proprio territorio e creare un impatto positivo a livello economico attraverso i suoi eventi sportivi. Coniugare lo sport con la cultura del territorio del Lago Maggiore, tra i laghi più belli al mondo, raccontare la bellezza e le tradizioni locali è da sempre un obiettivo imprescindibile al quale si affiancano anche la generazione di ricadute economico-promozionali sul turismo ed il rispetto dell’ambiente. Sport PRO-MOTION A.S.D. pensa agli atleti con grande cura dei dettagli, sono infatti attive convenzionie la Guida Spettatori.


PARTNER – Confermata la partnership con HOKA, da sempre vicina a tutti gli eventi targati Sport PRO-MOTION A.S.D. e compagna di questa nuova avventura che promette di regalare grandi emozioni. Rinnovata anche la partnership con lo Studio Fisioterapico “IPhysio Rehab Center”, presente sul territorio con una sede a Verbania ed una a Bracchio di Mergozzo (VB). Il Centro è un riferimento per tanti campioni ed atleti amatori e mette a disposizione la sua esperienza pluriennale nel campo dei servizi fisioterapici sportivi prendendosi cura degli atleti dopo la gara, un’attenzione speciale, necessaria nelle gare di lunga percorrenza, oltre ad offrire uno speciale coupon sconto da utilizzare in una delle sedi.



Corre con UTLM anche Ricola, marchio nato nel 1930 dalla pasticceria Richterich, grazie a uno spiccato spirito innovativo e a una particolare sensibilità nei confronti della qualità. L’azienda a carattere familiare è considerata pioniera nella coltivazione delle erbe con metodi naturali. Gli atleti troveranno nel pacco gara prodotti Ricola che potranno anche assaggiare al ritiro del pettorale o a fine gara godendo così del potere rivitalizzante delle 13 erbe. Ricola premia con la benefica bontà dei suoi prodotti i vincitori delle varie distanze.

Entra a far parte della famiglia UTLM anche lo sport nutrition partner Enervit, presente anche al Monterosa Est Himalayan Trail di fine luglio, altro evento targato Sport PRO-MOTION A.S.D. Enervit - The Positive Nutrition Company, azienda leader attiva nel mercato dell'integrazione alimentare sportiva e della nutrizione funzionale attraverso la ricerca, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di alimenti ed integratori per chi fa sport, per chi è attento al proprio benessere, per chi vuole essere in forma. Un approccio in house, dall’ideazione alla sperimentazione, dalla messa a punto alla produzione, che avviene negli stabilimenti di Zelbio (CO) ed Erba (CO), al fine di garantire il più alto livello di Qualità.

New entry nella famiglia anche l'azienda torinese di attrezzature e abbigliamento per la montagna FERRINO, che da oltre 150 anni accompagna gli appassionati di outdoor nelle loro avventure.


Dettagli e iscrizioni https://utlm.it/

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore