/ Sanità

Sanità | 20 ottobre 2021, 16:00

Asl, ambulatori aperti tre domeniche per recuperare le liste di attesa

Il 24 ottobre, il 28 novembre e il 12 dicembre per oculistica, ginecologia, otorinolaringoiatria e urologia. I pazienti in lista saranno contattati per l’appuntamento

Asl, ambulatori aperti tre domeniche per recuperare le liste di attesa

Per dare maggiore impulso al piano di recupero delle liste di attesa per prestazioni specialistiche ambulatoriali l’Azienda Sanitaria in accordo con la Regione Piemonte ha previsto l’Open Sunday, tre domeniche, 24 ottobre, 28 novembre e 12 dicembre nelle quali saranno aperti gli ambulatori di Oculistica, Ginecologia, Otorinolaringoiatria e Urologia.

I pazienti in lista di attesa, che si sono protratte nel tempo a causa delle sospensioni di attività previste dal DIRMEI nei periodo di emergenza da Sars-Cov2, saranno contattati direttamente e sarà dato loro l’appuntamento per l’erogazione della prestazione.

Il piano di recupero delle liste di attesa prosegue tutti i giorni, comprese le giornate del sabato.

È stata inoltre sottoscritta una convenzione con il Centro Ortopedico di Quadrante di Omegna per 200 esami di Risonanza magnetica, per 50 visite ortopediche e per 90 cataratte.

Anche con l’Eremo di Miazzina e l’Istituto Auxologico di Piancavallo sono state sottoscritte apposite convenzioni per l’erogazione di alcune prestazioni specialistiche ambulatoriali.

L’attività chirurgica di diverse discipline è stata implementata per il recupero delle liste di attesa, con l’utilizzo delle sale operatorie anche nelle giornate di sabato.

Domenica 10 ottobre la SOC Urologia ha effettuato visite specialistiche presso gli ambulatori di Domodossola e ha in previsione aperture di ambulatori anche per domenica 14 novembre e domenica 5 dicembre, oltre alle domeniche previste per l’Open Sunday.

Con questa iniziativa si mira così a ridurre i tempi di attesa che purtroppo la sospensione delle attività durante il periodo di emergenza da Covid19 ha allungato. Asl Vco ringrazia tutti gli operatori sanitari che hanno dato la loro disponibilità per poter realizzare il progetto Open Sunday in un periodo in cui l’Azienda Sanitaria continua ad essere impegnata quotidianamente nella campagna vaccinale anticovid19, nelle attività di monitoraggio Covid, con l’apertura degli hot spot e dei drive through, continuando a svolgere le attività istituzionali.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore