/ Sport

Sport | 21 maggio 2024, 15:30

Diego Babetto Charity Cup: raccolti 1700 euro a sostegno della ricerca pediatrica

Un ottimo risultato per la prima edizione del torneo benefico a sostegno dell'associazione La Chiave della Vita - Love Kids

Diego Babetto Charity Cup: raccolti 1700 euro a sostegno della ricerca pediatrica

Si è svolta sabato 18 maggio la prima edizione della Diego Babetto Charity Cup, il torneo benefico sponsorizzato dal private banker di Verbania Diego Babetto a sostegno della ricerca pediatrica sostenuta con numerosi progetti dall’associazione La Chiave della Vita - Love Kids e organizzato da Acidolattico SportsHub di Baveno.

Sui campi di tennis e padel si sono sfidati 50 sportivi, suddivisi in diverse categorie dalla mattina fino al tardo pomeriggio, quando si sono svolte le premiazioni ed è stato consegnato l’assegno a La Chiave della Vita - Love Kids. Il private banker, che dal 2019 sostiene i progetti dell’associazione benefica, ha devoluto 1.500 euro per la ricerca sulle aortopatie cardiache pediatriche dell’Ospedale Gaslini di Genova, e 200 euro sono stati raccolti durante la giornata con i biglietti della lotteria, per un totale di 1.700 euro.

Nel padel per la categoria padel uomo base i primi classificati sono stati Andrea Margaroli e Marco Borsella, nel padel uomo intermedio primi classificati sono stati Edoardo Zacchera e Stefano Capra. Nella categoria padel donna base le vincitrici sono state Sonia Viscardi e Simona Righetti. All’estrazione finale della lotteria che metteva in palio una cena per due persone al ristorante Casabella dell’isola Pescatori per il 16 giugno in occasione della serata evento de La Chiave della Vita, il vincitore è stato Michele Angelastro.

“È stata una giornata emozionante, intensa. Vedere così tante persone mosse dalla passione per lo sport e dalla solidarietà è stato toccante e mi ha fatto capire che questa è una delle strade giuste per sostenere cause e progetti benefici. Sono convinto che ci siano molti modi di fare beneficienza e che ognuno debba trovare il suo. La vicinanza e la condivisione di valori con l’associazione La Chiave della Vita ha fatto sì che io sia riuscito a individuare il mio percorso e sono felice di aver contribuito personalmente a questa iniziativa. Li ringrazio per aver subito visto le potenzialità di un evento sportivo benefico e per aver partecipato attivamente, anche giocando, alla realizzazione. Ringrazio anche i ragazzi di Acidolattico SportsHub che hanno organizzato la giornata con grande professionalità e condividendone lo spirito solidale”, ha dichiarato Diego Babetto. “Grazie alla importante donazione di Diego e agli altri fondi che verranno raccolti in occasione della cena all’isola Pescatori del 16 giugno, il nostro contributo a favore del progetto di ricerca sulle aortopatie cardiache pediatriche del Gaslini avrà un grande valore, tanto economico quanto umano. Ed è questo a spingerci a fare sempre di più per i bambini e le famiglie che hanno bisogno. Madre Teresa di Calcutta diceva “non tutti possiamo fare grandi cose, ma tutti possiamo fare piccole cose con grande amore” e credo che iniziative come questa ne siano la dimostrazione”, afferma Angelica Destefanis, presidente dell’associazione La Chiave della Vita.

Comunicato Stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore