/ Eventi

Eventi | 06 febbraio 2024, 14:49

Shakespearology: doppio spettacolo a Gozzano e Baveno

Tappa novarese giovedì 8 febbraio, mentre nel Vco lo spettacolo sarà replicato venerdì 9 febbraio

Shakespearology: doppio spettacolo a Gozzano e Baveno

Il secondo appuntamento della rassegna “BIS! 2 laghi 2 palchi”, realizzata da La Finestra sul Lago in collaborazione con Piemonte dal Vivo, giunta alla sua seconda edizione, sarà giovedì 8 febbraio a Gozzano e venerdì 9 febbraio a Baveno, alle ore 21.00.

Lo spettacolo, dal titolo SHAKESPEAROLOGY, è un’incursione dissacrante ed esilarante nella figura di William Shakespeare e della sua arte. E’ stato ideato nel 2019 da Sotterraneo, collettivo di ricerca teatrale nato a Firenze nel 2005, le cui produzioni sono caratterizzate da un approccio avant-pop e anticonvenzionale e che ha ottenuto alcuni tra i più importanti riconoscimenti teatrali a livello nazionale e internazionale: Premio Lo Straniero (2009), Premio Ubu Speciale (2009), Premio Hystrio Castel dei Mondi (2010), Silver Laurel Wreath Award / MESS Festival di Sarajevo (2011), Eolo Award (2012), ACT Festival Prize (2012) e BE FESTIVAL 1st Prize (2012), Best of Be Festival (2016), Premio Ubu Spettacolo dell’anno (2018 e 2022), Premo Scenari Pagani (2019).

SHAKESPEAROLOGY è un one-man-show, una biografia, un catalogo di materiali shakespeariani più o meno pop, un pezzo teatrale ibrido che dà voce al Bardo in persona e cerca di rovesciare i ruoli abituali: dopo secoli passati a interrogare la sua vita e le sue opere, finalmente è lui che dice la sua, interrogando il pubblico del nostro tempo. Si parte dall’immaginario collettivo per parlare con Shakespeare: certo, non sarà il vero, autentico, originario William Shakespeare, ma se si riesce a incontrare anche uno solo dei possibili Shakespeare, forse l’esperimento potrà dirsi riuscito. Concept e regia: Sotterraneo, in scena: Woody Neri

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore