/ Verbania

Verbania | 21 giugno 2023, 17:20

“Se ci avessero ascoltato, oggi il parcheggio all'ex Caserma di Pallanza sarebbe a disposizione di residenti e turisti”

Verbania Futura: “Invitiamo Rabaini ad occuparsi della delega alla trasparenza e alla legalità”

“Se ci avessero ascoltato, oggi il parcheggio all'ex Caserma di Pallanza sarebbe a disposizione di residenti e turisti”

«Con un profluvio di parole volto a nascondere argomentazioni prive di consistenza, l'assessore “pro tempore” alla Viabilità boccia la nostra proposta di realizzare un parcheggio nella “ex caserma dei Carabinieri” a Pallanza. Invitiamo l’assessore ad occuparsi della delega alla trasparenza e alla legalità!

L'assessore è evidentemente confuso perché gli sfuggono tre concetti semplici che ora ci premuriamo di riassumergli.

Punto primo: la proposta sarebbe "fuori tempo massimo"? E quando mai? E' dal giugno del 2019 che sosteniamo questa soluzione anziché la fallimentare e farraginosa prospettiva di realizzare il parcheggio in Via Crocetta. Peccato che l'amministrazione sempre ostile ad ascoltare ci abbia sempre risposto "NO" o peggio ancora non la prendiamo neanche in considerazione.

Risultato? Sono 6 anni che cercano di vendere la “ex caserma dei Carabinieri” ma senza riuscirci.  Quindi, l'assessore “pro tempore” alla viabilità quando ci decanta le "magnifiche sorti progressive" di questo immobile, dimostra di non sapere di cosa sta parlando.

Punto secondo: dà evidentemente fastidio il fatto che sia stato presentato un serio studio di fattibilità, redatto grazie alla disponibilità gratuita di un serio professionista senza l’utilizzo di risorse pubbliche, che prevede la preservazione della facciata storica della ex Caserma sulla quale esiste un vincolo monumentale, nel contesto di una soluzione urbana originale.

Punto terzo: è offensivo l'atteggiamento saccente con il quale, sempre il medesimo assessore “pro tempore”, si permette di mettere in dubbio la serietà di professionisti che fanno questo lavoro di mestiere, e si misurano quotidianamente con computi metrici delle opere, prescrizioni urbanistiche ed edilizie e di sicurezza.  Affermare quindi che " la carta prende tutto" significa solo esprimere disprezzo per il lavoro altrui.  Inviteremmo pertanto il menzionato assessore a calibrare maggiormente i propri giudizi. 

Tutto ciò detto. Comprendiamo che una soluzione alternativa e fattibile possa dare fastidio anche perché evidenzia ancora una volta l'inadeguatezza e l'impreparazione con la quale questa declinante Amministrazione ha affrontato il tema della pedonalizzazione di Piazza Garibaldi e della realizzazione dei parcheggi sostitutivi.

E' un fatto certo che, grazie a questa inadeguatezza, per i prossimi 2 anni il nuovo parcheggio in Via Crocetta non sarà' pronto; viceversa se ci avessero ascoltato nel 2019 oggi il parcheggio della “ex caserma” sarebbe già' a disposizione di cittadini e turisti. E ribadiamo, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che siamo contrari alla pedonalizzazione di Piazza Garibaldi finchè un nuovo parcheggio con almeno 170 posti auto sarà ultimato e fruibile.

E invece di dilettarsi in materia dove ha dimostrato totale inadeguatezza, chiediamo all’assessore “pro tempore” alla trasparenza e alla legalità, di dare le dovute risposte a noi e ai verbanesi in merito agli interrogativi da noi sollevati relativi ad eventuali vizi di illegittimità degli atti assunti dalla giunta comunale lo scorso 1 giugno in materia di riorganizzazione della struttura organizzativa e dell’organizzazione del Comune di Verbania e sull’integrazione PIAO Piano Triennale fabbisogno di personale 2023 -25 e di illustrare nel dettaglio i conseguenti costi economici a carico dell’Ente».

Così in un comunicato stampa il gruppo civico e consiliare di minoranza Verbania Futura.


C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore