/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 27 novembre 2022, 13:40

'Pan di vipera, pan di strega', romanzo tra realtà e leggenda ambientato in Val Grande

L'ultimo libro di Greta Bienati e Giuliano Tosi racconta la storia d'amore tra un disegnatore botanico e un'enigmatica montanara durante la Grande Guerra

'Pan di vipera, pan di strega', romanzo tra realtà e leggenda ambientato in Val Grande

È ambientato in Val Grande l'ultimo romanzo di Greta Bienati e Giuliano Tosi, disponibile nelle librerie e negli store online e pubblicato da Macchione editore.

'Pan di vipera, pan di strega. Val Grande 1917' parte da una rigorosa ricostruzione storica e da un’approfondita indagine botanica per raccontare una storia d’amore che percorre l’incerto crinale tra natura e storia, tra leggenda e realtà, un crinale che nel mondo della montagna si fa particolarmente sfumato e incerto. “La storia -sottolineano gli autori- racchiude i profumi delle erbe, i colori dell'acquerello e le ombre profonde della montagna”.

Recita la sinossi del libro. “Estate 1917. Mentre sul fronte orientale infuria la Prima Guerra Mondiale, il disegnatore botanico Martino Bonnet segue sui sentieri della Val Grande la sua affascinante e misteriosa guida, Cristina Mellerio, detta la Tedesca. La donna non è una montanara come le altre: porta le scarpe e conosce il latino. Ma si dice anche che sia in grado di comandare le vipere. Di certo, è la moglie del Diavolo, come tutti chiamano il Tromlin. Nella valle, che forse è il paradiso o forse l’inferno, si muovono angeli e demoni, streghe e sfrosini. Fino a quando, con la rotta di Caporetto, la Storia farà irruzione nel mondo senza tempo delle vipere e delle farfalle”.

Del binomio Bienati-Tosi segnaliamo un altro testo che interessa il nostro territorio, il saggio storico 'Il Sempione salvato. L’ultima azione partigiana dell’Ossola' stampato sempre da Macchioni. È la ricostruzione di una delle vicende più audaci della Resistenza italiana, quando il 22 aprile 1945 un gruppo di partigiani riesce a neutralizzare e distruggere decine di tonnellate di esplosivo e impedire la distruzione del tunnel del Sempione da parte della Wehrmacht, in ritirata verso la Germania.

Varesina, pedagogista, appassionata del Verbano e dell'Ossola Greta Bienati ha all'attivo anche alcuni romanzi storici sulla Resistenza e sul lago Maggiore. Tutti i dettagli sono disponibili sul suo blog https://gretabienati.wordpress.com/



Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore