/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 09 agosto 2022, 14:40

Per Ferragosto doppio appuntamento con Musica in Quota

Domenica 14 il concerto clou all'Alpe Crampiolo, mercoledì 17 al Rifugio Città di Busto

ph. Marco Benedetto Cerini

ph. Marco Benedetto Cerini

Successo crescente per la sedicesima edizione di Musica in Quota: domenica scorsa l'Alpe Coipo si è trasformata in palcoscenico open air per il concerto dei Pentagrami, un live coinvolgente che ha trascinato il numeroso pubblico presente.

Il mese di agosto si preannuncia ricchissimo per il Festival organizzato dall'omonima associazione. Prossime tappe domenica 14 agosto con l'esibizione dei Keily's Folk all'Alpe Crampiolo, nel cuore del Parco Naturale Veglia-Devero, mentre mercoledì 17 agosto sarà il Trio Libertango a calcare il palco più ad alta quota dell'edizione 2022, nei pressi del Rifugio Città di Busto in alta Valle Formazza.

MUSICA IN QUOTA – 14 AGOSTO

I Keily's Folk sono formati da Alice Visconti, voce e violino – Simone Menicacci, voce e chitarre – Paolo Clemente, flauti e cornamusa – Silvano Ganio Mego, basso e cori – Diego Zanetto, batteria e cori. Il gruppo nasce nel 2006 con una formazione trio acustico, negli anni la formazione varia fino a raggiungere la conformazione di oggi. Anche lo stile evolve fino ad arrivare all’attuale Irish rock. La band, che ha all’attivo quattro uscite discografiche, propone un repertorio di canzoni originali d’impronta irish e brani tradizionali e cover ispirate alla tradizione irlandese rivisitate in chiave moderna folk-rock. I Keily’s Folk hanno calcato negli anni importanti palcoscenici in Italia e all’estero e vantano esibizioni nei più conosciuti festival a tema irlandese e celtico.

DATI TECNICI. Ritrovo: ore 9.00, parcheggio lungo la strada verso l’Alpe Devero oltre la prima galleria (posti auto limitati, consigliabile car sharing). Itinerario: Parcheggio lungo la strada – Forcoletta – Alpe Devero – Alpe Crampiolo. Dislivello: 370 metri (difficoltà: E). Tempo percorrenza: 2h. Guida: Luciana Fattalini 340 1522902 lussi2003@libero.it – Associazione AccompagNatur. Pranzo al sacco. In alternativa possibilità di ristoro presso rifugi, ristoranti e agriturismi dell’Alpe Crampiolo. Prenotazione fortemente consigliata.

Lasciata l’auto subito dopo la prima galleria lungo l’ultimo tratto di strada asfaltata per l’Alpe Devero, il pubblico potrà raggiungere l’Alpe Crampiolo attraverso un cammino storico, lungo parte dell’antica mulattiera selciata sulla Via dell’Arbola: l’itinerario proposto, tra muri a secco e antichi edifici in pietra e legno, porta ad incontrare cappelle devozionali e a superare alte bastionate rocciose. Quando la salita spiana e il bosco di larici dirada, anche lo sguardo spazia lontano sulle belle cime che circondano l’area protetta e il vallone di Cologno. Presto si raggiunge la piana di Devero e da lì in poco più di mezz’ora l’incantevole nucleo di Crampiolo.

Nel punto di partenza dell'escursione, la guida Luciana Fattalini spiegherà il percorso da seguire e fornirà tutte le informazioni necessarie e le cautele per affrontare correttamente l’escursione in autonomia. La guida sarà presente anche durante il concerto e illustrerà le peculiarità storiche e ambientali di questo nuovo palcoscenico naturale di Musica in Quota 2022.

In caso di maltempo escursione e concerto saranno annullati. Gusto Latino è il titolo del concerto proposto dal Trio Libertango, formazione composta da Marco

MUSICA IN QUOTA – 17 AGOSTO Rainelli al flauto traverso, Marco Brusa alla chitarra e Paolo Pasqualin alle percussioni.

Il duo Libertango, composto dal flautista Marco Rainelli e dal chitarrista Marco Brusa, nasce nel 2007 con l’intento di divulgare il repertorio per flauto e chitarra, da fine ‘700 ai giorni nostri, affiancandolo a originali e interessanti trascrizioni. Nel 2017, a 10 anni dalla costituzione del gruppo, viene registrato il disco “Gusto Latino” contenente la celebre Histoire du Tango di Astor Piazzolla, omaggi a danze tipiche della tradizione sudamericana e a importanti compositori quali Jobim, Toquiño, Gardel, Villa-Lobos. Il progetto si è recentemente rimodulato trasformandosi nel Trio Libertango, avvalendosi della preziosa collaborazione del percussionista Paolo Pasqualin, grazie al quale l’evidente impronta popolare dei brani latini viene arricchita dai suoni e dalla ritmica delle percussioni.

DATI TECNICI. Ritrovo: ore 8.00, parcheggio sotto la diga di Morasco (Riale). Itinerario: Diga di Morasco – Alpe Bettelmatt – Rifugio Città di Busto. Dislivello: 740 metri (difficoltà: E). Tempo percorrenza: 2h 30. Guida: Otello Facchini 348 6022824 facchiniotello56@gmail.com – Associazione AccompagNatur. Pranzo al sacco. In alternativa possibilità di ristoro presso il Rifugio Città di Busto. Per info e prenotazioni (fortemente consigliate) 379 1477005, e-mail info@rifugiocittadibusto.it.

Dal parcheggio a pagamento sotto la diga di Morasco (Riale) si risale a destra la comoda strada che porta alla casa del guardiano della diga e si prosegue costeggiando il lago fino in fondo, nei pressi della stazione di partenza della funivia Enel. Restando in costa a destra si raggiunge il sentiero che sale rapidamente e porta nello stupendo vallone di Bettelmatt, alpeggio rinomato per la produzione dell’omonimo e squisito formaggio. Lo si percorre fino in fondo, per raggiungere il gruppo di baite, e si prende quindi il sentiero – ripido ma ben evidente – che sale gli ultimi 350 metri di dislivello fino alla Piana dei Camosci e al Rifugio Città di Busto: magnifico il paesaggio d’alta quota, con vette sopra i 3000 m e ampie valli, scenari alpini meravigliosi e ricchi di storia.

Al parcheggio, punto di partenza dell'escursione, la guida Otello Facchini spiegherà il percorso da seguire e fornirà tutte le informazioni necessarie e le cautele per affrontare correttamente l’escursione in autonomia. La guida sarà presente anche durante il concerto e illustrerà le peculiarità storiche e ambientali del nono palcoscenico naturale di Musica in Quota 2022.

In caso di maltempo escursione e concerto saranno annullati.

L'Associazione Musica in Quota cura da sempre l’organizzazione del festival. A sostenere Musica in Quota sono numerosi partner e sponsor, ma anche gli spettatori, che associandosi al costo di 10€ (25€ con un gadget Montura – ultimissimi disponibili), contribuiscono ogni anno a sostenere le attività culturali dell’Associazione.

(Galleria fotografica del concerto all'alpe Coipo e foto di copertina sono di Marco Benedetto Cerini)

Canali ufficiali Musica in Quota:

www.musicainquota.it,

www.facebook.com/musicainquota

www.instagram.com/musicainquota/

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore