/ Cronaca

Cronaca | 27 maggio 2022, 18:40

L’addio di Verbania a Irene Magistrini

Questa mattina il funerale dell'insegnate, che è stata anche assessore e presidente onoraria della Casa della Resistenza

L’addio di Verbania a Irene Magistrini

Chiesa della Beata Vergine Maria Addolorata e sagrato gremiti, questa mattina, per l’addio a Irene Magistrini, presidente onoraria della Casa della Resistenza, spentasi martedì. In tanti si sono stretti attorno alle figlie Monica, Oriana e Francesca, ai nipoti alla sorella Silvia. Una partecipazione al lutto rappresentativa di tutte le fasi della vita di Irene. I colleghi insegnanti che l’hanno avuta come collega all’istituto Cobianchi, l’Amministrazione comunale di cui aveva fatto parte come consigliera comunale e assessore dal 1993 al 1995 e i compagni dell’ultima, lunga stagione alla guida della Casa della Resistenza, l’Anpi.

Nell’omelìa il celebrante, don Riccardo Bonacci, ha letto il saluto di commiato di don Carlino Scaciga, suo collega per 17 anni all’istituto Cobianchi e responsabile di Famiglia Studenti quand’era ancora un pensionato studentesco. Anni di vicinanza, non solo nella scuola, ma nella fervente attività culturale di quel periodo. Della Magistrini amministratore pubblico ha parlato l’ex sindaco Aldo Reschigna che la volle nella sua prima giunta (1993-95). A manifestare il cordoglio della città il sindaco in carica, Silvia Marchionini. Poi gli amici della Casa della Resistenza tra i quali il presidente dell’Istituto storico della Resistenza in provincia di Novara e del Vco, Paolo Cattaneo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore