Cultura - 29 aprile 2024, 16:00

"Fede e Bellezza", la nuova mostra collettiva al Sacro Monte di Ghiffa

L'esposizione è curata da Lorenza Boisi e sarà inaugurata il 26 maggio

"Fede e Bellezza", la nuova mostra collettiva al Sacro Monte di Ghiffa

Domenica 26 maggio verrà presentata al pubblico “Fede e Bellezza - un album di figure”, una mostra collettiva a cura di Lorenza Boisi promossa da C.A.R.S., branca del contemporaneo dell’Associazione Mastronauta, con il sostegno di Fondazione CRT, Fondazione Compagnia di San Paolo, Regione Piemonte e in collaborazione con l’Ente di Gestione dei Sacri Monti e il Festival Scintille.

Per questa seconda edizione la curatrice Lorenza Boisi ha invitato le artiste Elena El Asmar, Manuela Cirino, Loredana Galante, Elena Nemkova, Ornella Rovera e Lucia Veronesi a realizzare un’opera inedita site specific in dialogo con gli apparati artistico-confessionali del Sacro Monte di Ghiffa.

Il progetto si ispira alla tematica del celebre romanzo di Nicolò Tommaseo “Fede e Bellezza”, opera del 1840, tra le fondanti della tradizione del Romanzo italiano. Una vicenda di profondo amore quintessenziale che si dipana narratologicamente su una complessa molteplicità costruita con materiali eterogenei: dal diario, al racconto, dal romanzo epistolare, al romanzo storico, in una divagazione che si confronta con il principio di una Fede che è soprattutto Bellezza, in questo rispecchiando emblematicamente l’intento della mostra che si propone di coniugare materiali ed interventi artistici eterogenei con l’impianto e la complessità artistica e culturale del Sacro Monte di Ghiffa.

“La mostra” - sottolinea Lorenza Boisi - “si propone di aprire una finestra di riflessione sulla materia confessionale nel suo trattamento contemporaneo e di come la pratica del contemporaneo possa avvicinarsi rispettosamente a luoghi di tale specificità culturale ed artistica.”

La giornata inaugurale si aprirà alle 15:30 con una presentazione al pubblico del progetto espositivo, che prevede anche un appuntamento speciale di “Scintille - Festival delle Arti Performative che per l’occasione presenterà la performance “Tender Touch”, da un’idea di Federico Gagliardi, con Elisa Sbaragli e Lorenzo De Simone.

Le opere, esposte all'interno delle cappelle votive, nel pronao della Chiesa SS. Trinità, saranno visitabili a ingresso libero sino a domenica 9 giugno, dalle ore 10.00 alle ore 17.00.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU