Territorio - 20 aprile 2024, 17:00

Microprovincia di Stresa è finita sulle pagine culturali del Sole 24 Ore

La rivista numero 56 diretta da Franco Esposito è dedicata alla casa editrice Interlinea

Microprovincia di Stresa è finita sulle pagine culturali del Sole 24 Ore

E’ finito anche sulle pagine del Sole 24 Ore l’ultimo numero di Microprovincia (nella foto), il 56° della fortunata e prestigiosa rivista di cultura e poesia diretta dallo stresiano, Franco Esposito. Si tratta di un numero interamente dedicato ai 30 anni di Interlinea, casa editrice novarese fondata da Roberto Cicala e Mario Robiglio.

L’originale storia della casa editrice che ha sede in via Mattei a Novara viene narrata in 250 pagine con molti interventi tra i quali quelli di Pino Boero, Eugenio Borgna, Carlo Carena, Barbara Caristia, Graziella Cerutti, Gian Luca Favetto, Gian Carlo Ferretti, Walter Fochesato, Anna Lavatelli, Dacia Maraini, Gianni Mussini, Alessandra Alva Perez, Roberto Piumini, Giovanni Tesio, Sebastiano Vassalli e Giuliano Vigini. Dall’inizio degli anni Novanta ad oggi  sono stati riscoperti autori italiani dell’800 e ‘900, anche con inediti.

Ma non solo. In catalogo c’è, per esempio, la prima collana letteraria italiana legata al Natale e intitolata Nativitas con Dickens, Consolo, Rigoni Stern, Testori, Wojtyla e moltissimo altro ancora, senza dimenticare Le Rane dedicata ai bambini. Microprovincia, come ha scritto Marco Travaglini di recente, “si è sempre battuta contro i conformismi della cultura ufficiale”. E’ solo uno dei tanti meriti di Franco Esposito che è riuscito a portare la sua rivista anche nelle biblioteche svizzere e parigine.

Alessandro Garavaldi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU