Volley - 14 aprile 2024, 15:34

Trwe punti importanti per Mokavit Rosaltiora contro Volley Cigliano

Trwe punti importanti per Mokavit Rosaltiora contro Volley Cigliano

Una serata ben riuscita in un sabato di grande pallavolo al PalaManzini di Verbania, si perché parlare di questo sabato come di una normale partita culminata con una vittoria importante sarebbe poco. No; è stato un sabato sera bellissimo, con la palestra piena. La gara di Mokavit Rosaltiora contro Volley Cigliano, crocevia importante nella corsa verso la ricerca della salvezza, arrivava dopo l’ultima giornata della recular season di Serie C maschile coi i ‘cugini’ di Pallavolo Altiora che sul campo hanno perso contro una inarrivabile Novi ma che hanno festeggiato una qualificazione ai play off davvero bella. Forse perchè dalla prossima stagione Altiora e Rosaltiora torneranno ad essere una cosa sola (come era prima del 2005) o forse per altro i due ‘pubblici’ si sono mischiati dando vita ad una bolgia non male ed è stato bello vedere tanti dei ragazzi della ‘C’ maschile in curva con i tifosi a tifare per le ragazze (amiche o compagne che siano) con cori e tamburi. Bellissimo. La partita? Come detto era un piccolo crocevia, perfettamente preparato dal trio Balzano-Fontanini-Castellan. Ne è scaturita una vittoria netta di una Mokavit che è stata obiettivamente superiore in tutto e per tutto all’avversario ed ha vinto un poco più di 70 minuti di partita. Un 3-0 che dice tutto contro una buonissima squadra con individualità non indifferenti. I prossimi turni saranno molto duri ma la partita contro Cigliano ha confermato anche qualche sensazione; che la squadra al completo sia molto più performante (in tutte e effettive della rosa che hanno recuperato certezze) e che i risultati dell’andata fossero obiettivamente figlie di una situazione contingente. Vale la pena provarci fino in fondo, squadra, staff, dirigenza e pubblico e se arriverà non ci sarà nulla di più meritato.   

PRIMO SET

Formazione ‘tipo’ per Fabrizio Balzano con Chiara Francioli in regia, opposta e Giulia AlbertiGiani, le bande sono Sonia ed Annalisa Cottini, al centro Emily Velsanto con Kendra Calabrese e Beatrice Folghera libero. Si gioca in una palestra bella piena, ambiente bello elettrico. Il via è subito di una Mokavit che trova bei punti e allunga sul 6-3. La battuta lacuale è intensa e inceppa la ricezione di Cigliano, gli attacchi delle bocche da fuoco di coach Bono sono ben gestite dal muro di casa. Il punteggio corre a senso unico: 10-6, 13-7 con time out della panchina ospite. Poco da fare; gli attacchi delle bande delle gemelle Cottini entrano alla grande, dal centro Velsanto e Calabrese sono quasi una sentenza, tutto ben orchestrato da Francioli, gli attacchi di Cigliano sono smorzati dal muto e ben difesi dal pacchetto arretrato imperniato su Bea Folghera. Sul 20-13 si capisce che è un set solo da chiudere e che nemmeno il secondo time out di Bono sul 22-15 potrà invertire la rotta: è 25-17 e la Mokavit va sull’1-0.

SECONDO SET

Questo è il parziale un pochino più tirato ma che probabilmente alla fine ha indirizzato il match vero l’epilogo che ha avuto. È un set andato avanti a folate con Cigliano sul 1-2 diventato in un amen 6-2 con time out di un coach Bono dalla espressione inequivocabile. È però un set differente perché le ospiti cercano di restare in partite e impattano sul 9-9. Qui inizia un punto a punto con classico break di uno o dell’altra subito saturato. Dal 9-9 già citato la situazione di parità arriva sino sul 19-19 con anche l’ingresso al servizio di Giulia Cometti. È 21-19, Cigliano ancora impatta e sul 21-21 Balzano ci parla su e ferma tutto; il finale è emozionante, cadenzato da un tifo bellissimo. Si scatenano le ‘Geme’; prima Sonia che fa 22-21 con un pallonetto poi Annalisa che trova il 23-21 con un bel diagonale. Stavolta è Bono a fermare tutto. Il ritorno in campo porta ad una azione lunga e spettacolare: Cigliano non demorde, attacca ma Beatrice Folghera difende tutto alla grande. Sulla terza rigiocata Francioli alza palla in ‘4’ ancora per Annalisa Cottini ed è 24-21 che fa impazzire la palestra. Set point; Cigliano imposta la difesa ma Chiara Francioli con personalità gira di seconda: 25-21 ed è 2-0 per una Mokavit che davvero strappa applausi.

TERZO SET

La gara è, in un certo senso, finita col set precedente: pronti via e c’è equilibrio fino al 6-6, prima del break delle padrone di casa che sul 11-7 costringono coach Bono al time out, il vantaggio qui si allarga: 13-9, 16-11, 18-11 e gara virtualmente chiusa. La forbice del punteggio non accenna a fermarsi ed arriva su un eloquente 23-14. Cigliano non tira i remi in barca ma la Mokavit ha pazienza, non ha fretta di chiudere e alla fine mette palla a terra: entrano nel finale in regia Clotilde Villa in regia per Chiara Francioli con Giulia Cometti che rileva da opposta Giulia AlbertiGiani: giuston tempo per chiudere il match: sul 24-14 le ospiti annullano due match point; scambio lungo, Emily Velsanto dal centro, difesa, Cigliano rigioca ma Verbania difende, dopo un batti e ribatti con muro nostro la palla torna nel campo di Rosaltiora, palla per Annalisa Cottini che fa mani out: 25-15 ed è un 3-0 bello così!

Mokavit Rosaltiora – Volley Cigliano 3-0 (25-17, 25-21, 25-15)

Mokavit Rosaltiora: Francioli 2, Villa, AlbertiGiani 2, Caffoni ne, Cottini S. 15, Cottini A. 16, Osele ne, Cometti 1, Velsanto 7, Calabrese 9, Medali ne, Folghera (L1), Mutazzi (L2). All: Fabrizio Balzano

Volley Cigliano: Cisilino 7, Balegno (L2), Demarchis 1, Bono 4, Chiaro ne, Grosso 3, Penno 7, Greppi 3, Biffi 5, Baroetto (L1), Molinatto 3, Martelli 7. All: Marco Bono.

IL COMMENTO DI COACH FABRIZIO BALZANO

Siamo davvero contenti sia per il risultato che ovviamente è importante sia per la prestazione espressa che direi è stata notevole – ha detto - il secondo set è stato quello più combattuto ma siamo riusciti a ridurre al minimo gli errori giocando con la massima attenzione e nel finale abbiamo trovato il break decisivo vincendolo e mettendo la partita in discesa. Voglio ribadire un concetto; anche vittoria è di tutte le ragazze: sia di chi sta giocando sia di chi non è entrata in campo; perché è tutto il gruppo sta lavorando bene in allenamento ed è grazie a questo che la squadra cresce. Che dire; la a strada per evitare playout è ancora lunga e tortuosa ma stasera ci godiamo questa bella vittoria perché è arrivata davvero in un modo che ci è piaciuto. Devo fare ringraziamento ai nostri tifosi che ci hanno ‘spinto’ per tutta la gara e poi ovviamente grazie mille anche ai ragazzi Pallavolo Altiora che si sono fermati a sostenerci con un gran tifo; come si dice; ‘a buon rendere’.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU