Il punto di Beppe Gandolfo - 09 aprile 2024, 08:20

Supermercati come luoghi di sfruttamento

"A distanza di qualche anno, durante le passate festività di Pasqua e Pasquetta, le organizzazioni sindacali hanno proclamato lo sciopero del commercio, sciopero che si ripeterà il 25 aprile, il Primo Maggio e così via. Sotto lo slogan “Chiuso per festeggiare”, l’obiettivo è “rispettare le feste per rispettare le persone”.

Supermercati come luoghi di sfruttamento

Qualche anno fa vennero annunciate, in pompa magna, le aperture di alcuni grandi centri commerciali per 24 ore su 24, 365 giorni all’anno. Quindi, anche a Natale, a Pasqua, a Capodanno e anche di notte. Proprio su queste colonne de “Il Punto” io scrissi che mai avrei fatto la spesa di notte e mai nei giorni festivi, perché consideravo quelle aperture una sorta di condanna allo sfruttamento per i dipendenti. Apriti cielo. Me ne dissero di tutti i colori. Ma va bene così…

A distanza di qualche anno, durante le passate festività di Pasqua e Pasquetta, le organizzazioni sindacali hanno proclamato lo sciopero del commercio, sciopero che si ripeterà il 25 aprile, il Primo Maggio e così via. Sotto lo slogan “Chiuso per festeggiare”, l’obiettivo è “rispettare le feste per rispettare le persone”.

"Lasciare aperti i negozi nelle festività pasquali è un gesto in contrasto con i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori”, hanno spiegato i sindacati. “Il commercio è da sempre uno dei settori più colpiti da un consumismo insostenibile, che vuole negozi sempre aperti e addetti costretti in un modello di società che non consente più di conciliare i tempi di vita e lavoro”.

Allora avevo visto giusto? Non me ne frega un bel niente.

Quel che ribadisco è che non farò mai la spesa di notte e nei giorni festivi.

Una sola eccezione. È giusto che alcuni esercizi commerciali restino aperti nelle località turistiche: sono i giorni in cui si realizzano i maggiori incassi, sarebbe sbagliato penalizzarli, ma per il resto no. Nessuna deroga nemmeno per i piccoli “banglamarket”, quelli gestiti da extracomunitari.

Ribadisco sono forme di sfruttamento, oltretutto sottopagate.

In fondo, anche Dio il settimo giorno si riposò…

Beppe Gandolfo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU