Cronaca - 16 marzo 2021, 15:48

Eseguita l'autopsia su Sandro Tognatti. Il procuratore Camelio: "Consulenza non ancora completata"

L'esame autoptico non avrebbe rilevato alcuna correlazione tra il decesso e la vaccinazione. Si attendono ulteriori test

Eseguita l'autopsia su Sandro Tognatti. Il procuratore Camelio: "Consulenza non ancora completata"

"Ho conferito l'incarico al medico legale e di porre quesiti agli specialisti. Siamo in attesa di tutti gli esami e non ho rilasciato alcuna dichiarazione in merito". A parlare è un'arrabbiato procuratore di Biella Teresa Angela Camelio a fronte di articoli apparsi nelle ultime ore sui media, sui presunti risultati dell'autopsia richiesta domenica per la morte dell'57enne insegnante di Cossato, Sandro Tognatti e avvenuta dopo meno di 24 ore dalla vaccinazione con il siero AstraZeneca. 

"Abbiamo solo provveduto in tempo record a fare ciò che andava fatto, incluso il conferimento di consulenza tecnica non ancora completato" conclude il procuratore. L'autopsia, seconda quanto riportano i media, non avrebbe individuato la causa del decesso ne la presenza di trombi. Forse una morte dovuta ad un attacco cardiaco. A fornire ulteriori risposte sulla causa del decesso di Tognatti, sarà l'esame istologico, il cui esito è atteso nei prossimi giorni. 

Il procuratore di Biella, Camelio, ha anche disposto il sequestro del lotto. Il Governo ha sospeso in via cautelativa le vaccinazioni in tutta Italia con il siero AstraZeneca. 

Redazione Biella

Ti potrebbero interessare anche:

SU