Quantcast

”In Ossola i migranti sono ‘carne da macello’ per chiudere i bilanci”

Da Borghi (Pd) critiche alla Lega dopo che il Ciss ha chiesto più fondi per gestire i richiedenti asilo

CISS OSSOLA

Era di ieri la notizia da noi pubblicata della richiesta da parte del Ciss Ossola di aumentare i rimborsi per la gestione dei migranti che è in capo proprio al Consorzio Servizi Sociali dell’Ossola.

Una richiesta fatta alla prefettura che a sua volta l’ha girata al Ministero, al quale toccherà decidere.

Ma la notizia è stata presto commentata dal parlamentare del Pd, Enrico Borghi. Scrive il deputato:  ‘’Dunque la Lega a livello nazionale appena arrivata al governo dispone una diminuzione delle quote dei migranti ospiti, urlando contro il “racket delle cooperative”. Poi, a livello locale chiede l’aumento delle stesse quote, per sanare i bilanci degli enti da loro gestiti. A Roma i migranti sono “carne da cannone” per motivi elettorali; in Ossola sono “carne da cannone” per chiudere i bilanci! Complimenti! Ps: motivo in più per abrogare l’inutile e ipocrita “decreto Salvini” come stiamo facendo’’.

di
Pubblicato il 22 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore