Quantcast

Montani: “Per evitare di fare la fine della Calabria, la sanità resti alle Regioni”

“Il disegno di Pd e M5S è ormai chiaro, vogliono che si torni al passato, a una gestione Stato-centrica, ma troveranno una durissima opposizione da parte della Lega Salvini”

montani

“Se si vuole evitare di fare la fine della Calabria, la sanità resti alle regioni”. Lo dichiara il senatore della Lega Salvini Enrico Montani, che punta l’indice contro quei partiti di maggioranza che “stanno mettendo sotto attacco il titolo V della Costituzione”, proprio quello che attribuisce l’autonomia legislativa in materia di sanità alle regioni e che qualcuno trama per ribaltare. “Il disegno di Pd e M5S è ormai chiaro, vogliono che si torni al passato, a una gestione Stato centrica, ma troveranno una durissima opposizione da parte della Lega Salvini. Fare dietrofront sarebbe deleterio per tutti gli italiani, che oggi più che mai necessitano di una sanità che sappia rispondere in tempi brevi alle loro reali esigenze di cura. E’ sotto gli occhi di tutti il triste esempio della Calabria: commissariata oltre 10 anni fa dallo Stato, la regione è oggi allo sbando: un debito plurimilionario, mancanza di personale medico, posti letto fantasma e l’impossibilità di gestire la situazione Covid. Il partito di Zingaretti e i grillini vogliono questo? Una sanità di carta? La Lega Salvini terrà gli occhi aperti, chiediamo a tutti di fare altrettanto”.

di
Pubblicato il 20 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore