Quantcast

L’addio a Secondo D’Andrea, l’ultimo custode di Salecchio

Profondo conoscitore delle tradizioni walser

Generica

Profondo conoscitore delle tradizioni walser, se n’è andato uno degli ultimi abitanti di Salecchio Superiore. Hanno avuto luogo martedì le esequie di Secondo D’Andrea. Classe 1929, era nato a Salecchio Superiore, dove ha trascorso buona parte della sua giovinezza. Dall’antico villaggio walser era sceso a San Rocco di Premia nel 1964. Frontaliere in Svizzera, ha prestato a lungo la sua opera come casaro in un’azienda casearia di Briga. Testimone orgoglioso e fiero della montagna, quella vera, era profondamente attaccato a Salecchio: era stato anche fondatore del Consorzio del villaggio. Con lui, come ha ricordato don Aldo Re durante i funerali, se ne va uno degli ultimi custodi delle tradizioni walser.  Secondo lascia la moglie Sofia e cinque figli: Augusto, Silvano, Marisa, Elisabetta e Renato.

di
Pubblicato il 20 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore