L’Acqua Vanzonis in gel e sapone viene distribuita in tutta Europa

Grazie alla sorgente del centro anzaschino è stata realizzata una linea di cosmetici

ACQUA VANZONIS

Grazie a un nuovo contratto triennale fra il Comune di Vanzone con San Carlo e la società “Centisia – Cosmesi Naturale”, con sede legale a Milano e laboratori a Laveno Mombello (VA).
La nota sorgente termale arsenicale-ferruginosa della Valle Anzasca è presente nelle farmacie, parafarmacie ed erboristerie nel pratico formato in gel al 98,5% con formula rinnovata tutta naturale e da poco anche in un delicato sapone solido.

Prossimamente la linea si amplierà con altri interessanti prodotti cosmetici.

Consigliato per il benessere e la bellezza di viso, contorno occhi, décolleté e, più in generale, di tutto il corpo, Acqua Vanzonis Gel agisce in modo diretto e profondo con un pronto, deciso e durevole duplice intervento beauty-care e skin-health-remedy ideale per tutti i tipi di pelle, anche le più secche (disidratate o ipolipiche),affaticate, mature, sensibili, reattive, intolleranti, arrossate o irritate, restituendo un aspetto più sano, giovane e luminoso e una texture più liscia e vellutata.

La sua formidabile azione rinfrescante, lenitiva e disarrossante aiuta inoltre l’epidermide a ritrovare sollievo, idratazione e morbidezza dopo trattamenti estetici particolarmente aggressivi quali gommage, peeling, epilazione o rasatura o in seguito a un’eccessiva esposizione al sole o alle radiazioni UV dei trattamenti abbronzanti.

I prodotti a base di Acqua Vanzonis si distinguono per un packaging d’ispirazione liberty, per rievocare il lungo e glorioso passato della fonte e di buon auspicio per il futuro.
Gel e sapone si possono inoltre acquistare direttamente online sullo shop di Centisia (https://lecoccole.centisia.it/acquavanzonis.php) oppure su Amazon, distribuiti in tutta Europa.
Claudio Sonzogni, sindaco di Vanzone con San Carlo e instancabile promotore delle potenzialità termali vanzonesi si dice particolarmente soddisfatto dell’accordo raggiunto e sugli sviluppi futuri che la collaborazione potrà garantire.

Da parte loro anche i rappresentanti della ditta Centisia mostrano soddisfazione per questa nuova e proficua collaborazione pubblico-privata, che ha il grande scopo di far conoscere e ulteriormente studiare l’acqua delle antiche miniere dei Cani.

di
Pubblicato il 29 Giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore