Quantcast

Anziano deceduto nell’alloggio Atc, Proserpio: “Non cerchiamo responsabilità che non ci sono”

Viveva senza luce e riscaldamento. “Preferiva non essere aiutato, rifiutava qualsiasi sostegno che non fosse quello della consegna del pasto e della spesa a domicilio”

omegna municipio

“Non cerchiamo responsabili che non ci sono. Siamo in presenza di un dramma della solitudine, ma la caccia alle streghe non mi piace”. Non usa mezzi termini l’assessore alle politiche sociali, Sabrina Proserpio, per esprimere il suo pensiero sulla morte in casa di un anziano omegnese.  L.B, 73 anni, “Gigi” per tutti, conosciuto da tanti, grande appassionato di calcio e dei colori rossoneri dell’Omegna, è stato trovato senza vita nella sua casa di Crusinallo, in via Dogna. Viveva da solo, non aveva parenti stretti e nella casa di proprietà di Atc non aveva né luce né riscaldamento.

“Ma la sua è sempre stata una scelta: preferiva non essere aiutato, rifiutava qualsiasi sostegno che non fosse quello della consegna del pasto e della spesa a domicilio. Prima di sparare sentenze sui social, prima di accusare servizi sociali e la rete del volontariato, bisognerebbe conoscere le situazioni” sottolinea la Proserpio.

È stata proprio la signora che quotidianamente gli lasciava il pranzo fuori dalla porta di casa ad insospettirsi. “Quando ha visto che per due giorni non era stato ritirato, ha informato chi di dovere. Da parte sua non c’è stato assolutamente disinteresse o scarsa attenzione, lo voglio dice chiaramente”. Gigi faceva parte dei tanti invisibili: persone che vivono da sole e che forse avebbero bisogno prima di tutto di calore umano più che di altro. “Ci sono altri casi del genere: a Cireggio ci sono padre e figlio che rifiutano aiuto. Sono anche loro senza luce e riscaldamento, ma non possiamo fare nulla. Purtroppo spesso si hanno le mani legate” conclude la Proserpio.

di
Pubblicato il 12 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore