Quantcast

Tentano di rubare un Rolex: fermati dalla Polizia

Tre gli arresti eseguiti negli ultimi giorni dalla squadra volanti del commissariato in due diverse occasioni

volanti polizia omegna

Negli ultimi giorni le Volanti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Omegna hanno tratto in arresto, in due distinte operazioni, 3 persone, mentre altre due sono state denunciate all’Autorità Giudiziari per altri fatti.

Nella prima operazione, avvenuta nel pomeriggio del 22 ottobre scorso, gli Agenti del Commissariato di Omegna, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di tentata rapina in concorso, un uomo (R.I., classe 1993) ed una donna (C.R., classe 1992) entrambi di origine rumena, residenti a Milano, i quali, poco prima in Casale Corte Cerro, si erano resi responsabili di una tentata rapina ai danni di un cittadino francese di 59 anni appena uscito da un esercizio commerciale al fine di appropriarsi di un orologio di ingente valore di marca Rolex. Nella circostanza la donna, una trentenne con numerosissimi precedenti penali a carico, mediante la “tecnica dell’abbraccio” simulava una conoscenza diretta con la vittima, tentando di appropriarsi con violenza dell’orologio indossato al polso dal malcapitato. La Volante, intervenuta sul posto, riusciva a bloccare la donna, che stava tentando di allontanarsi, risultata in complicità con l’uomo che la stava attendendo in macchina. Per i due, pertanto, è scattato l’arresto e sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre l’autovettura utilizzata per la rapina è stata sequestrata. Per entrambi il Questore del VCO ha disposto la misura del rimpatrio dal territorio con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno nel comune di Omegna per anni tre.

In una distinta attività, avvenuta nella giornata di sabato 24 ottobre in Omegna è stato arrestato, sempre dal personale delle Volanti, C.C., trentottenne omegnese, nella flagranza di reato di evasione in quanto, a seguito dei controlli che il personale del Commissariato di PS di Omegna svolge nei confronti delle persone sottoposte alle misure restrittive degli arresti domiciliari, il medesimo è stato trovato fuori dalla propria abitazione senza alcun motivo e senza autorizzazione.

Infine, negli ultimi giorni le Volanti del Commissariato di Omegna hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di altre 2 persone per altri due episodi: un ventenne di Omegna è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza durante un’attività di controllo del territorio in ore notturne; nella circostanza lo stesso aveva tentato di sottrarsi al controllo non fermandosi all’ALT, ma veniva stato prontamente rintracciato e fermato dagli Agenti.

In un ultimo episodio in Omegna, un giovane ventenne residente a Verbania è stato deferito all’Autorità Giudiziaria perché trovato in possesso di un sacchetto di cellophane trasparente contenente complessivamente 7,40 grammi di sostanza stupefacente di tipo marijuana, prontamente sequestrata dagli operatori.

di
Pubblicato il 26 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore