Quantcast

Avanti tutta per terminare il palasport provinciale

Lunedì scorso incontro tra Paffoni Fulgor Basket, Alberto Preioni e l'assessore regionale allo sport Fabrizio Ricca

palasport gravellona

Dopo i canoni idrici, avanti tutta per l’ultimazione del palasport provinciale di Gravellona Toce. La posizione della Lega Salvini Premier è netta e non lascia spazio a dubbi. “Per la Regione -spiega il capogruppo del Carroccio a Palazzo Lascaris Alberto Preioni– l’ultimazione del palazzetto di Gravellona è un passaggio imprescindibile. Faremo  un nuovo accordo di programma per impianti audio e video, seggiolini, arredi e prima sistemazione dell’area esterna”.

Lunedì mattina c’è stato un incontro nella sede della Lega in via San Francesco d’Assisi cui ha partecipato il direttore generale della Paffoni Fulgor Basket, la società per ovvie ragioni più interessata alla eterna vicenda del palasport, che dura ormai da quasi venti anni.

“Abbiamo spiegato le nostre esigenze, che sono semplicemente quelle di avere un’indicazione sui tempi per la fruibilità della struttura, necessaria per programmare la campagna abbonamenti e soprattutto per le proposte commerciali ai nostri sponsor. Abbiamo potuto verificare l’assoluta volontà da parte della Regione -spiega il direttore generale Carlo Alberto Padulazzi– di procedere all’ultimazione della struttura in tempi rapidi. Un grazie a Preioni ed all’assessore regionale Ricca, oltre che all’amministrazione comunale di Gravellona con cui la collaborazione va avanti da anni”.

L’assessore allo sport Fabrizio Ricca è intervenuto telefonicamente ed ha manifestato l’intenzione di rendere la struttura utilizzabile per il via del campionato, che dovrebbe essere nella seconda metà di novembre.

di
Pubblicato il 05 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore