/ Attualità

Attualità | 07 luglio 2024, 12:20

Discoteca in piazza, la protesta degli albergatori: "Soggiorno insopportabile, i clienti se ne vanno"

I gestori dell'hotel Croce Bianca: "Situazione inaccettabile, abbiamo presentato denuncia ad Arpa"

Discoteca in piazza, la protesta degli albergatori: "Soggiorno insopportabile, i clienti se ne vanno"

Nel corso di questo fine settimana, la città di Omegna è animata da sport, divertimento e musica grazie a Omegna Summer Games. Un evento che si sta dimostrando di grande successo, ma che ha suscitato le lamentele di alcuni albergatori. In particolare, Adriano e Paola Ecclesia, gestori dell’albergo Croce Bianca, hanno segnalato un importante danno arrecato alla loro attività. Queste le loro parole in una nota inviata alla Pro Loco e al comune di  Omegna:     

“Nel complimentarci per l’organizzazione dell’evento in oggetto, apprezzabile sotto molti punti di vista, dobbiamo purtroppo protestare formalmente e denunciare l’insopportabile livello di inquinamento acustico oltre ogni soglia di legge e di sopportazione dovuto alla diffusione di musica da discoteca per ore e ore senza soluzione di continuità con altoparlanti posti sotto le finestre del nostro hotel Croce Bianca. Nel pomeriggio del 5 luglio e nella mattinata del 6 luglio, numerosi turisti hanno lasciato le camere anticipatamente in quanto ossessionati dalla musica “a palla”, dal pomeriggio fino alla mezzanotte, che ha reso il loro soggiorno insopportabile. Siamo stati oggetto di proteste e anche insulti nonché di promesse a non tornare mai più e a recensire negativamente hotel e località, con conseguente danno economico e di reputazione che si ripercuoterà sulle prenotazioni future.

Possibile che le manifestazioni pubbliche non debbano rispettare i limiti che vengono normalmente imposti ai privati e possono invece fare quello che vogliono in pieno centro e sotto le finestre di un hotel? La richiesta è di tenere la musica entro limiti accettabili, limitandola in termini di volume e orario o trasferire altrove i dj set da discoteca che non possono trovare spazio sotto le finestre di un albergo. Preannunciamo che daremo seguito alla presente, raccolte le testimonianze e i dati necessari, con richiesta di danni nei confronti degli organizzatori e formale denuncia all’Arpa”.

l.b.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore