/ Sanità

Sanità | 08 giugno 2024, 17:00

All'Asl Vco si sperimenta la modalità del Primary Nursing

Il personale degli ospedali di Verbania e Domodossola si sta formando per una nuova modalità organizzativa che mette al centro il paziente

All'Asl Vco si sperimenta la modalità del Primary Nursing

Da circa un anno l’Asl Vco sta formando tutto il personale operante nei reparti di medicina interna, di oncologia e ginecologia del presidio ospedaliero di Verbania sulla modalità organizzativa Primary Nursing, ottimizzando il percorso di cura della persona, attraverso un’assistenza personalizzata, garantita dall’infermiere di riferimento.

In queste tre strutture dal mese di aprile 2024 è stata avviata la sperimentazione sul campo e contemporaneamente è partita la formazione degli infermieri dei reparti di cardiologia, chirurgia, otorinolaringoiatria, urologia, ortopedia e oculistica del presidio ospedaliero di Domodossola. Il progetto in autunno verrà esteso a tutte le unità operative di degenza di entrambi i presidi ospedalieri.

ll Primary Nursing è una modalità di organizzazione dell’assistenza infermieristica che pone al centro il paziente, che sostituisce l’attività infermieristica funzionale (per compiti) e sposta il focus dell’assistenza dal fare alla relazione e prevede un infermiere operativamente responsabile per la qualità dell'assistenza erogata ad un paziente di un reparto 24 ore al giorno, sette giorni la settimana. Tale infermiere, detto di riferimento, sarà responsabile di tutto il percorso del paziente, dall'ammissione alla dimissione.

Il modello avvicina l’infermiere al paziente e approfondisce la comunicazione tra i due, permettendo un rapporto più stretto in un continuo flusso di informazioni. Il paziente non dovrà quindi interpretare il percorso della malattia da solo e senza gli strumenti necessari ad una piena comprensione dei motivi che lo conducono ad una cura piuttosto che ad un'altra.

L’avvio del progetto comporta:

- l’aumento della soddisfazione del paziente, per la presa in cura globale, per la completezza delle informazioni ricevute, per avere un infermiere di riferimento, per sentirsi più sicuro.

- l’aumento della soddisfazione degli infermieri legata a diversi elementi: aumento delle competenze, della responsabilizzazione, della professionalità espressa, della comunicazione in equipe e migliore coinvolgimento nel lavoro d’equipe.

- l’organizzazione più snella dei processi assistenziali, coerente con la filosofia Lean adottata dall’Azienda, che tende a semplificare i processi, con incremento della qualità erogata, grazie alla riduzione del turnover dei professionisti e delle assenze, consolidamento dei gruppi di lavoro con conseguente crescita delle competenze.

Comunicato Stampa - l.b.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore