/ Scuola

Scuola | 28 febbraio 2024, 09:00

Sostenibilità ed educazione civica: più di 1800 studenti per il progetto "Connessi con l'Ambiente"

L'iniziativa coinvolge gli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado con laboratori e attività

Sostenibilità ed educazione civica: più di 1800 studenti per il progetto "Connessi con l'Ambiente"

Il progetto “Connessi con l’Ambiente” è iniziato alla fine del 2023 e terminerà a maggio 2024, coinvolgendo circa 1.800 alunni delle classi di Primo e Secondo Grado degli istituti IC Intra, IC Rina Monti Stella e Antonini di Verbania, IC Carmine di Cannero e Cannobio, IC Beltrami di Omegna e IC Bagnolini di Villadossola. Gli obiettivi del progetto, che ha visto come capofila il comune di Verbania e partner di progetto la Coop. Soc. Azimut, sono promuovere conoscenze e competenze legate alla sostenibilità ambientale e alla cittadinanza attiva; fornire agli alunni gli strumenti per una partecipazione attiva alla tutela dell’ambiente; rafforzare la didattica sui temi della sostenibilità ambientale; incoraggiare la collaborazione tra la scuola e la comunità educante; potenziare le ricadute ambientali positive dell’insegnamento dell’educazione civica.

Questi obiettivi sono perseguiti attraverso l’individuazione di alcune aree tematiche di particolare interesse. Innanzitutto, “Arte sostenibile”: l’arte come espressione e conoscenza di sé e del territorio. Il tema è sviluppato attraverso percorsi di produzione artistica in chiave di sostenibilità ambientale. C’è poi il tema “Cibo sostenibile”, per sperimentare la preparazione di ricette a partire dalla spesa scelta con prodotti poco raffinati, per preparare piatti da gustare insieme. In questo modo si vuole far riflettere i ragazzi su quali elementi determinino la “bontà” di un cibo, nonché su come il significato di un pasto possa variare in relazione a come questo è stato preparato e consumato.

Cittadinanza attiva”, invece, prevede attività e laboratori volti alla promozione dello sviluppo propositivo dei giovani cittadini. Si vuole dare la possibilità ai ragazzi di potenziare competenze trasversali quali il saper essere, il saper fare e il saper pensare. Le metodologie scelte sono quelle della gamification applicata alla didattica (game based learning) e del role playing, con la volontà di trasmettere concetti e valori della sostenibilità ambientale attraverso il gioco. Le attività sono calibrate in base all'età dell'utenza. Infine, la “Biodiversità”, per comprendere che la biodiversità è un valore fondamentale per la salute dell’uomo e dell’ambiente. L’esperienza diretta e pratica offerta nei laboratori dà spunti concreti finalizzati a comprendere azioni quotidiane utili a promuovere la sostenibilità dell’ecosistema territoriale.

Per rendere possibile l’attuazione di un progetto così ambizioso e complesso è stata sviluppata una rete di collaborazioni, che ha visto partner i comuni di Verbania, Cannero, Cannobio, Pieve Vergonte; la Coop. Valgrande e la Coop Soc Vaina, Nova Coop, Centro Laghi, IC Intra, Rina Monti Stella, Antonini, Carmine, Bagnolini, Beltrami, i Comitati genitori di Trobaso, Intra, Pallanza.

Fondamentale è stato anche il supporto della Fondazione Comunitaria del Vco.

“Siamo davvero soddisfatti per la partenza di questa terza edizione del progetto “Connessi con l’ambiente” – dichiara l’Assessore all’Istruzione di Verbania Riccardo Brezza - Quest’anno il progetto ha assunto una valenza provinciale e ringraziamo la Fondazione Comunitaria del Vco per aver voluto sostenere il percorso. Tutti i partner stanno svolgendo un lavoro prezioso e significativo come confermano le moltissime classi coinvolte. Come Città di Verbania siamo particolarmente orgogliosi di aver dato avvio a questo progetto tre anni fa grazie alla sottoscrizione di un Patto Educativo di Comunità siglato con le scuole, i comitati genitori, le realtà della cooperazione sociale e del terzo settore del nostro territorio”.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore