/ Sanità

Sanità | 01 dicembre 2023, 09:40

Bollini Rosa, massimo riconoscimento per l'Asl Vco

La Fondazione Onda ha assegnato il premio agli ospedali che offrono servizi per la prevenzione, diagnosi e cura delle patologie dell’universo femminile

Bollini Rosa, massimo riconoscimento per l'Asl Vco

Fondazione Onda ha assegnato i Bollini Rosa per il biennio 2024-2025 agli ospedali che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie che riguardano l’universo femminile, ma anche quelle che riguardano trasversalmente uomini e donne in ottica di genere. A ricevere il riconoscimento è stato assegnato anche all’ospedale Castelli di Verbania, che ha ottenuto tre Bollini. 

Rispetto al biennio precedente gli ospedali premiati sono aumentati, passando da 354 a 367. Oltre a una crescita numerica, assistiamo a un miglioramento qualitativo dei servizi erogati: gli ospedali che hanno ottenuto il massimo riconoscimento, tre Bollini, sono infatti passati da 107 dello scorso Bando a 126 di questa edizione. 188 strutture hanno conseguito due Bollini e 53 un Bollino. La premiazione è avvenuta in una cerimonia svoltasi a Roma, al Ministero della Salute. 

La valutazione delle strutture ospedaliere e l’assegnazione dei Bollini Rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da circa 500 domande. Tre i criteri di valutazione tenuti in considerazione, la presenza di: specialità cliniche che trattano problematiche di salute tipicamente femminili e trasversali ai due generi che necessitano di percorsi differenziati, tipologia e appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e servizi clinico-assistenziali in ottica multidisciplinare gender-oriented, l’offerta di servizi relativi all’accoglienza delle utenti alla degenza della donna a supporto dei percorsi diagnostico-terapeutici (volontari, mediazione culturale e assistenza sociale) e infine il livello di preparazione dell’ospedale per la gestione di vittime di violenza fisica e verbale.

“L’undicesima edizione dei Bollini Rosa, che ha il patrocinio di 31 Enti e Società Scientifiche - afferma Francesca Merzagora, presidente Fondazione Onda - rinnova il nostro impegno nella promozione di un approccio gender-oriented all’interno delle strutture ospedaliere, riconoscendo l’importanza di servizi e percorsi a misura di donna, in tutte le aree specialistiche, che si distinguano per la qualità e l’appropriatezza delle prestazioni erogate. Gli Ospedali premiati con il Bollino Rosa vengono valutati alla luce dei percorsi inerenti sia alle specialità con maggior impatto epidemiologico nell’ambito della salute femminile, sia a quelle che trattano patologie che normalmente colpiscono entrambi i generi, ma con un approccio personalizzato.” 

Walter Ricciardi, presidente della commissione Bollino Rosa, spiega che i Bollini Rosa “sono un segno concreto dell’attenzione che medicina, sanità e assistenza rivolgono alle donne cercando di praticare una medicina moderna, consapevole della complessità che la specificità di genere richiede.”

Il direttore generale, dott.ssa Chiara Serpieri, esprime soddisfazione per il prezioso riconoscimento che premia l’impegno dei medici e di tutti gli operatori e operatrici sanitari, che con la loro professionalità hanno consentito all’Asl Vco di ottenere tre Bollini Rosa; questo riconoscimento si aggiunge ai risultati già ottenuti nel biennio 2018-2019 con l’assegnazione di due Bollini Rosa e in precedenza nel biennio 2016-2017 con l’assegnazione di un Bollino Rosa. 

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore