/ Cusio

Cusio | 11 settembre 2022, 19:36

Centinania di persone alla festa nazionale dell'escursionismo inclusivo FOTO E VIDEO

Nel fine settimana 37 sezioni hanno partecipato al Raduno nazionale del Cai per escursionisti con mobilità ridotta "A ruota libera"

Centinania di persone alla festa nazionale dell'escursionismo inclusivo FOTO E VIDEO

Centinaia di persone provenienti da tutta Italia, tra persone con disabilità e accompagnatori, hanno partecipato alla seconda edizione di "A ruota libera", il Raduno nazionale di escursionismo adattato del Club alpino italiano, che si è tenuto il fine settimana appena concluso a Domodossola.

L'evento, pensato come iniziativa itinerante per promuovere la frequentazione dell'ambiente montano anche per le persone con mobilità ridotta, ha visto l'adesione di 37 Sezioni del Cai.

Questa mattina sono stati 317 i partecipanti all'escursione sull'Alpe Lusentino. Tra loro oltre 60 erano le persone con disabilità, che sono state accompagnate sui sentieri dai volontari del Cai opportunamente formati, grazie ad ausili come le joëlette (carrozzine monoruota in grado di percorrere i sentieri grazie all'aiuto di almeno due accompagnatori). Il serpentone colorato ha ottenuto in più di un'occasione gli applausi da parte degli altri escursionisti incontrati sul percorso.

40 cicloescursionisti, tra cui diversi ipovedenti sui tandem mtb, hanno invece percorso la ciclabile della Toce.

Ha portato personalmente il proprio saluto il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, il quale ha affermato: “I volti allegri e sorridenti che ho visto oggi dimostrano quanto di buono ci sia nell'attività del Cai. Questa giornata è la prova di quanto i fondi che il Ministero del Turismo ha assegnato al Club alpino italiano siano stati utilizzati in una delle migliori maniere possibili. Abbiamo il dovere di investire nel turismo accessibile, in particolare quando parliamo di montagna. Dobbiamo fare di tutto per fare in modo che la sua frequentazione sia davvero aperta a tutti”.

“Ringrazio il Ministro Garavaglia per essere stato con noi oggi. Nella storia della nostra Repubblica non ricordo un ministro che abbia avuto un rapporto di amicizia così profondo nei confronti del Club alpino italiano”, ha affermato il Presidente generale del Cai Antonio Montani. “I fondi straordinari che il Mitur ha stanziato quest'anno a nostro favore sono stati impiegati anche per rafforzare ulteriormente i nostri progetti di montagnaterapia. La solidarietà tra persone, uno dei nostri valori fondanti, aiuta a essere liberi e ad abbattere le barriere. La montagnaterapia e l'escursionismo adattato ne sono la migliore dimostrazione”.

Tra i partecipanti all'evento il sindaco di Domodossola Fortunato Lucio Pizzi, il presidente della Commissione centrale escursionismo del Cai Marco Lavezzo, la Coordinatrice del gruppo di lavoro Montagnaterapia Ornella Giordana, il presidente del Cai Piemonte Bruno Migliorati, il presidente del Cai Liguria Roberto Manfredi e il presidente del Seo Cai Domodossola Paolo Pozzo.

Per tutti il bilancio dell'evento è stato assolutamente positivo, grazie soprattutto all'impegno dei tanti Soci del Cai che dedicano tempo ed energie per permettere a tutti di poter godere della natura e dei paesaggi che la montagna offre.

La 2a edizione di "A ruota libera" è organizzata dal Seo Cai Domodossola, con la collaborazione della Commissione centrale escursionismo, del Cai Piemonte e del Raggruppamento Intersezionale Cai Est Monte Rosa. Patrocinano il raduno Regione Piemonte, Provincia del Verbano Cusio Ossola e Comune di Domodossola.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore