/ Attualità

Attualità | 08 agosto 2022, 19:00

Fiori di carta colorati sugli alberelli lungo la foce del torrente San Giovanni

Un gesto simbolico che, forse, nasconde solidarietà verso l’ex assessore Scalfi

Fiori di carta colorati sugli alberelli lungo la foce del torrente San Giovanni

Fiori di carta colorati (nella foto) sono spuntati in questi giorni a Intra, sugli alberelli piantati di recente lungo la foce del torrente San Giovanni. Un gesto simbolico, che forse –così almeno si vocifera in città– nasconde un atto di stima e di solidarietà nei confronti dell’ex assessore comunale ai Lavori pubblici Nicolò Scalfi, liquidato (a mezzo stampa) dal sindaco Marchionini.

Era stato Scalfi, va ricordato, a impegnarsi in prima persona per la riqualificazione ambientale dell’area che ormai da anni versava in stato di degrado. Un tempo occupata dai campi da tennis e frequentata dagli sportivi e dalle famiglie, poi diventata sgambatoio per i cani accompagnati dai loro padroni, la zona alla foce del torrente San Giovanni si era via via trasformata in una meta per vandali, tanto che qualcuno di questi l’aveva pure messa nel mirino e presa a bersaglio. Ora, a piantumazione completata, avrà una nuova vita. “Durante una passeggiata notturna ho visto per la prima volta quei fiori di carta: non so chi li abbia messi, ma mi hanno regalato un sorriso in un momento di solitudine”, ha commentato Scalfi.

Il suo allontanamento dalla giunta (forse per far posto al futuro candidato sindaco, Bocci, che può così fare un periodo di rodaggio) ha suscitato polemiche interne al Pd. Il giovane assessore Riccardo Brezza ha provato a suggerire ai suoi che forse sarebbe stato meglio riservare un altro trattamento a Scalfi, ma è stato subito redarguito dal segretario cittadino Marco Magni: il Partito Democratico discute, sì, ma lo fa solo nelle sedi competenti...

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore