/ Omegna

Omegna | 24 giugno 2022, 14:40

Ballottaggio, l'appello di Paolo Marchioni agli omegnesi

Ballottaggio, l'appello di Paolo Marchioni agli omegnesi

Domenica si farà una scelta di campo: con la mia vittoria, la progettualità di questi primi 5 anni di mandato potrà continuare e si realizzeranno/completeranno altresì i molti progetti messi in campo dalla Giunta Marchioni.

Con la vittoria di Soressi e del centrosinistra (con la componente comunista che avrà un ruolo predominante), Omegna tornerà indietro di 5 anni, all’immobilismo ed all’inefficienza della Giunta Mellano: molti uomini e donne componenti quell’Amministrazione tornerebbero nella stanza dei bottoni, dopo aver dimostrato ampiamente la loro incapacità ad amministrare una città così complessa e densa di criticità.

Il mio appello va quindi ai nostri elettori di centrodestra e civici, affinchè tornino alle urne per confermare il loro voto (o ci vadano, se per qualche impegno pregresso avevano disertato i seggi il 12 giugno), nonché a tutti gli altri elettori omegnesi, non schierati politicamente. che hanno apprezzato i molti risultati positivi ottenuti per Omegna dall’Amministrazione Marchioni, in questi ultimi 5 anni.

Il mio appello va poi, in particolare, agli elettori della lista civica “Omegna si cambia”: elettori che anelavano un forte cambiamento in città, con politiche nuove e mani larghe dai partiti.

5 anni or sono Noi e “Omegna si cambia” ci trovammo uniti nel voler cambiare l’amministrazione uscente del Sindaco Mellano e dei suoi sodali: riuscimmo nell’impresa, grazie alla sinergia degli intenti ed al consenso degli omegnesi.

In questa consiliatura più volte Noi e Omegna si cambia ci siamo trovati d’accordo su obiettivi e risultati da ottenere per la nostra città: dalla riapertura della Galleria (il tavolo coi parlamentari ed altre autorità è stato costituito dal Sindaco su input di Omegna si cambia), alla stabilizzazione del Coq (ottenuta con DGR a fine maggio 2022, dopo lunga battaglia anche con l’apporto del Consiglio comunale e dei consiglieri di OSC) ed al ritorno al Madonna del Popolo di specialità e servizi, spostati altrove durante la pandemia (nel nuovo budget triennale la Regione ha aumentato di oltre 2 mln la somma a disposizione del Coq, per incrementare i servizi nell’ospedale omegnese).

Segnalazioni fatte dalla lista civica sono servite all’assessore Strada per risolvere problemi atavici della città. Uomini proposti dalla lista sono stati nominati negli enti partecipati dal Comune.

Quanto al mandato amministrativo che s’apre ad Omegna dal 27 giugno, qualora fossi confermato Sindaco della città, cogli esponenti di “Omegna si cambia” mi impegno fin d’ora a raggiungere gli obiettivi che a loro sono cari, nel settore turistico e tecnico: il Masterplan, seppur da loro non votato in C.C., è sempre stato condiviso dal rappresentante di “Omegna si cambia” al tavolo tecnico (era il geom. Cerutti, poi candidato in questa tornata) e quindi potrà contemplare anche lo studio e la realizzazione del brand “Cusio”, che era contenuto nel programma della lista civica.

L’Ufficio tecnico comunale, in caso di riconferma, potrà esser oggetto di ristrutturazione, integrazione di ruoli e funzioni, riorganizzazione del servizi resi, per renderlo più funzionale ed efficace rispetto alle esigenze dei cittadini, per la pronta e spedita realizzazione delle opere pubbliche, per una più efficace gestione dei servizi comunali resi (manutenzioni, verde, ecc. ecc.).

Quindi, se gli elettori della lista civica vorranno vedere realizzati alcuni punti del programma presentato dal candidato sindaco Daniele Berio, l’impegno del sottoscritto, qualora rieletto, consentirà loro di poter partecipare, seppur coi consiglieri della lista schierati nella fila della minoranza, all’amministrazione della città, giacchè il mio programma sarà integrato con i due suddetti punti.

Infine, mi rivolgo anche agli elettori omegnesi che hanno dato la loro fiducia a Marco Ubbiali: il vero cambiamento, soprattutto nel campo turistico (settore su cui il candidato sindaco aveva molto puntato in campagna elettorale), potrà esser realizzato ad Omegna votando Paolo Marchioni e consentendo al Sindaco uscente di poter completare il suo programma di 5 anni fa e metter in esecuzione il Masterplan turistico. Col centrosinistra, invece, la città farà un salto indietro di decenni (basta leggere il programma della loro coalizione: zero idee concrete, tutte enunciazioni di principio).

Omegnesi, quindi, confermate la Vostra fiducia, col voto, a Paolo Marchioni e alla sua compagine.

Un caro saluto.

Paolo Marchioni





Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore